News

Prada punta (ancora) sul nylon d’autore

Martina D'Amelio
20 settembre 2018

Un dettaglio a tutto nylon della sfilata autunno-inverno 2018/2019 di Prada

Prada presenterà questa sera la collezione primavera-estate 2019 alla Milano Fashion Week, ma ha già fornito un’anticipazione di ciò che vedremo in passerella: una capsule collection dedicata al nylon, reinterpretato per l’occasione da alcune creative d’eccezione.

Dopo il successo della scorsa edizione di Prada Invites – una serie di progetti in collaborazione con esperti di design incentrata sull’universo dell’iconico materiale della Maison, presentati per la prima volta in occasione della sfilata autunno-inverno 2018/2019 – la casa di moda punta ora su un gruppo di artiste tutte al femminile.

Un terzetto composto da architetti di primissimo piano – Cini Boeri, Elizabeth Diller e Kazuyo Sejima – ha disegnato alcuni nuovi pezzi, realizzati proprio nel classico nylon Prada. Ispirati alle caratteristiche intrinseche del tessuto stesso e alla sua posizione di prestigio all’interno del patrimonio del marchio, i capi e gli accessori per lei realizzati con il funzionale tessuto che ha avuto la capacità nel tempo di sovvertire l’idea convenzionale di “lusso” saranno protagonisti della sfilata primavera-estate 2019. Di cosa si tratta esattamente? Per saperlo, dovremo attendere l’appuntamento delle 18.00 alla MFW.

Questa nuova tappa di Prada Invites mira a rappresentare la femminilità di oggi, come viene percepita da una varietà di emblematici punti di vista. Basti pensare al lavoro di Cini Boeri, un’acclamata architetto, designer e insegnante che ha lavorato anche con Giò Ponti, prima di guadagnare i musei di tutto il mondo con le sue opere dedicate all’abitare; dal canto suo, Elizabeth Diller è stata citata nell’elenco 2018 del Time tra le “100 persone più influenti” proprio per il suo lavoro di progettista, mentre la giapponese Kazuyo Sejima è stata nominata direttrice per il settore di Architettura della Biennale di Venezia. Insomma, con queste premesse siamo sicuri che sul catwalk vedremo dei pezzi davvero unici. Realizzati dalle donne per le donne.

 

 

 

 


Potrebbe interessarti anche