News

Prendere l’estate con gusto: Ciacco Gelato, il “Miglior gelato gastronomico d’Italia”

Giorgia Giuliano
21 Agosto 2019

Il gelato è la nostra arma di difesa contro il caldo che, per quest’estate, ha proprio deciso di esagerare. Cambio della guardia per i soliti nocciola, pistacchio e crema: l’esercito di Ciacco Gelato a Milano ha schierato coni e coppette nient’affatto dolci!

È un’armata di sapori perfetta quella del gelatiere Stefano Guizzetti: prima di mandarli al fronte (del bancone), tutte le materie prime vengono addestrate per creare un gelato cremoso, mai sentito e privo di qualsiasi addensante, additivo o grasso idrogenato – viene infatti definito il gelato “senz’altro” …e noi ne prenderemmo senz’altro (più di) un assaggio.

È gastronomico, oltre il moderno e addirittura oltre le stesse consistenze: il lato cremoso della carbonara esiste ed è un sorbetto realizzato con uovo, grasso del guanciale, guanciale croccante, spuma di pecorino e pepe. È un esperimento fresco di una Roma che ci manca, ma di cui la città meneghina stravolge il gusto così tradizionale.

Ciacco Gelato è la prova di tutte le prove che Stefano Guizzetti collauda nel suo laboratorio, tra il locale e l’oltreconfine, impiegando ingredienti che solitamente si mangiano con coltello e forchetta. Ne è un esempio il gelato alla salsa tonnata, servito con roast beef di vitello e capperi di Pantelleria. Ma c’è anche il gelato ai legumi, quello ai ceci neri, una varietà scoperta di recente a Parma dove Ciacco Gelato è presente con due punti vendita.

I gusti pensati per l’estate 2019 sono un giardino di agrumi e di frutta che però non si può collocare, perché tra le materie prime utilizzate ci sono i limoni della Costiera Amalfitana o le ananas della Costa Rica che unite al rosmarino creano un sorbetto. C’è anche quello con infusioni di Karkadè, ananas e menta; e ancora il sorbetto alla banana, aglio nero e pepe di Sichwan, o il gelato con alga wakame e whiskey torbato, per arrivare al sorbetto di cozza, peperoni, cipolla e pomodori. I sapori italiani e quelli più esotici, insomma, sono il territorio cremoso di un gelato senza dubbio eclettico.

Quest’anno Gambero Rosso ha premiato Ciacco Gelato come “Miglior gelato gastronomico d’Italia”. Ma anziché alzare la sua coppa, preferisce servircela al bancone.



Potrebbe interessarti anche