News

Prendersela comoda: quando il piacere di un lungo caffè diventa food trend

Giorgia Giuliano
25 Dicembre 2019

Da buoni italiani, il vero caffè è quello a cui serve poco spazio. Se ne sta stretto, in tazzina (bollente) e, se non proprio amaro, al massimo zuccherato col buongiorno del nostro barista di fiducia. Difficile non chiedere un espresso napoletano quando si poggiano i gomiti al bancone – ma è paradossale quanto un prodotto così sacro nel nostro Paese sia poi consumato in un lasso di tempo solitamente breve. Solitamente un sorso o due. Insomma per un buon caffè c’è sempre tempo, ma lo si gusta come se il tempo in realtà non ci fosse. Eppure, non tutti gli italiani sono frettolosi ma restano pur sempre italiani anche quando col caffè vogliono prendersela comoda: il caffè filtro è tra le nuove abitudini di consumo – un consumo più lento, rilassato, quasi meditativo, scandito dal puro piacere di sorseggiare.

Di cosa si tratta? Lo abbiamo chiesto a Daniele Donateo, barista certificato dalla Speciality Coffee Association. Premessa: non scambiatelo con un (caffè) americano! Quest’ultimo infatti non è che il risultato di un espresso a cui è aggiunta acqua calda. “Lo Speciality Coffee invece è preparato con un suo personalissimo metodo d’infusione, utilizzando estrattori e filtri di forma conica come il V60: si tratta di un cono bagnato con un po’ d’acqua a cui poi si aggiunge la miscela di caffè (solitamente monorigine) aggiungendo altra acqua calda con movimenti circolari“, ci racconta. Più nel dettaglio, il metodo si chiama pour over. Per uno Speciality Coffee basterà aspettare due minuti – non male se confrontato con il tempo in cui stiamo fermi a fissare la nostra moka del mattino.

A determinare l’acidità della bevanda è la macinatura dei chicchi di caffè così come anche la sua qualità. Come primo passo (o sorso) nel mondo del caffè filtro vi suggeriamo due varietà monorigine: Etiopia, con note dolci e fruttate, o Costa Rica, che sa di nocciola tostata e anche di albicocca.

Dove bere un buon caffè filtro a Milano? Sarà il Natale, ma siamo così buoni che oggi vi riempiamo di consigli: fate un salto da Mugs and Co. al civico 4 di via Morosini. Ve ne offriranno di sicuro una tazza fumante. E poi chiedete di uno dei loro epici club sandwich!

 



Potrebbe interessarti anche