News

Proenza Schouler combatte la violenza armata. Con una t-shirt

Martina D'Amelio
4 aprile 2018

Solo una settimana fa centinaia di migliaia di americani sono scesi in campo per partecipare a March For Our Lives. Uniti contro le armi, per un futuro più sicuro. Una causa che è stata presa molto a cuore anche nel mondo della moda, come dimostra l’ultima capsule firmata Proenza Schouler.

450 marce in tutto il Paese hanno visto studenti, famiglie e persino star riunite per prendere posizione contro la violenza armata, in seguito ai numerosi casi degli ultimi mesi. Un tema scottante nell’agenda politica d’Oltreoceano, che ora ha anche il suo “manifesto” formato t-shirt: la label newyorkese guidata da Jack McCollough e Lazaro Hernandez ha infatti lanciato due magliette a marchio PSWL (Proenza Schouler White Label) per sostenere il movimento anti-gun. Proprio un mitra è il protagonista di una maglietta a maniche lunghe e una t-shirt classica, che svetta in bianco e nero su una grafica color block.

 

La tee si pone indubbiamente come una dichiarazione politica, oltre che di stile: tutto il ricavato andrà ad Everytown, un ente benefico che sostiene la prevenzione nel campo delle armi.”Come azienda americana, crediamo che ogni persona, giovane o anziana, abbia il diritto di sentirsi al sicuro in ogni momento” ha dichiarato la Maison in una nota. “Ci sono state sinora troppe vite perse e sono state messe a tacere troppe voci sulla violenza armata negli Stati Uniti. Abbiamo scelto di parlare e siamo stati ispirati dalla missione di Everytown. È con questo intento che usiamo il nostro brand: per sostenere i principi in cui crediamo“.

La tee ha già riscosso parecchio successo tra le fashioniste, popolando in men che non si dica i feed di Instagram. La collezione, sold out in breve tempo, è stata appena riassortita e si può pre-ordinare online. Per chi è alla ricerca di una t-shirt statement. Per davvero.


Potrebbe interessarti anche