News

Quali sono i 5 brand emergenti da tenere d’occhio adesso?

Beatrice Trinci
19 Novembre 2019

Siete alla ricerca di capi e accessori inediti che possano aggiungere un tocco iper glam ai vostri look on duty? Per chi ama sperimentare, è tempo di lasciarsi conquistare da nuovi brand emergenti.

Quali sono i marchi pronti a dare un tocco di esclusività e freschezza al guardaroba proprio adesso? Ad aiutarci a scovare i nomi più cool del momento, Stylight, la piattaforma digitale che, analizzando nel dettaglio le ricerche di oltre 12 milioni di utenti, ha definito i 5 emerging brands che hanno già fatto strage di clic negli scorsi mesi, assolutamente da tenere d’occhio anche per il 2020.

Tra loro figurano Rotate e Cecilie Bahnsen, che con i loro abiti dalle maniche maxi e dai volumi esagerati tengono alta la bandiera dello Scandi style; ma anche Wandler e i suoi accessori dalle geometrie precise, seguiti dalle curiose borse di Sensi Studio. Modelli a dir poco unici con cui realizzare originali outfit influencer approved.

Pronte a dare una svolta al vostro armadio? Scoprite da vicino i 5 brand emergenti da non lasciarsi scappare per l’autunno-inverno 2019/2020, dando un’occhiata ai loro must-have.

Seguendo una delle tendenze più in voga di stagione, Arjé firma lo shearling coat reversibile con cinturini in pelle color cammello per ripararsi con stile dagli inverni più freddi. Un capo funzionale ma prezioso, proposto dal brand fondato nel 2017 da Bessie e Oliver Corral.

Rotate, brand danese fondato da Birger Christensen e curato dalle stylist Jeanette Madsen e Thora Valdimars, si focalizza su abiti femminili e party dress dalle linee retro, caratterizzati da imponenti maniche a sbuffo. Come questo mini abito in pelle bianco sporco con cascate di bottoni su collo, spalle e polsini.

Indecise su quale colore di scarpe si abbina meglio al cappotto? Wandler, label nata nel 2017 ad Amsterdam dalla designer olandese Elza Wandler, risolve il fashion dilemma proponendo lo stivaletto bicolore crema e cioccolato anni ’70 con punta quadrata e tacco. Un accessorio che eleva anche i look più basici.

Nata a Copenaghen, Cecilie Bahnsen ha lanciato l’omonimo brand nel 2015. Tra volumi fluttuanti, rouches maxi e richiami allo stile vittoriano, il marchio propone preziose creazioni cucite a mano, come l’abito XL in organza con margherite applicate e delicate spalline. Da indossare in inverno sopra un dolcevita e un paio di jeans: per un layering da vera trendsetter.

Fondato nel 2010 dalla stilista Stephany Sensi, Sensi Studio si è presto aggiudicato un posto d’onore nell’elenco dei brand emergenti grazie ai suoi panama e alle sue famose borse di paglia. Per l’inverno, però, Sensi propone la mini bag con micro perline “rainbow”. Per far brillare il look festivo – e non solo.

 

 

 



Potrebbe interessarti anche