News

Quali sono i brand più postati dagli influencer?

Martina D'Amelio
2 dicembre 2017

Gli influencer sono i nuovi protagonisti delle fashion week: lo sa bene Launchmetrics, che ha diramato il primo report annuale Data on the Runway, dove vengono messi a confronto i numeri delle settimane della moda internazionali SS18 dal loro peculiare punto di vista. Quello social, ovviamente.

Dall’indagine del provider di tecnologia e sistemi di analisi dati per i settori Moda, Lusso e Cosmetica è risultato che gli influencer realizzano meno del 7% 
dei contenuti postati durante le sfilate, ma con essi generano quasi il 60% dell’engagement online. Un dato importante, soprattutto se si considera quello che viene condiviso, cioè fotografie e immagini di eventi, look, passerelle che vedono protagonisti i maggiori marchi internazionali. Ma quali sono i brand più postati dagli influencer?

Stando allo studio di Launchmetrics, che ha monitorato oltre 400 tra sfilate e presentazioni e più di 2 milioni di articoli e post sui social media relativi alle settimane della moda di Parigi, New York, Milano e Londra, il marchio più citato dagli influencer è Gucci (39.7 milioni di interazioni), seguito da Coach (25.8M), Chanel (23.7M) e Tommy Hilfiger (21M, in particolare durante la LFW: il brand statunitense ha presentato per la prima volta la sua collezione a Londra, accaparrandosi il 22% dello share of value totale dell’intero mercato britannico, davanti a Burberry e Topshop).

Il primo posto occupato dalla Maison di Kering non sorprende, ma è il caso di sottolineare che durante il fashion month sono stati realizzati più di 113.000 post dedicati alla casa di moda di Alessandro Michele, che hanno generato ben 40 milioni di interazioni sui social.

Se consideriamo le classifiche inerenti a ciascuna città della moda, New York ha visto il trionfo di Calvin Klein, Coach, Tom Ford, Michael Kors e Alexander Wang, mentre Parigi quello di Chanel, Christian Dior, Louis Vuitton, Balmain e Saint Laurent.

Quando a postare poi sono le star, i dati impennano: Nicki Minaj ha garantito a Oscar de la Renta con soli 14 condivisioni oltre 7 milioni di interazioni; due post di Gigi Hadid dedicati ad Alberta Ferretti durante la fashion week di Milano hanno generato più di 960.000 interazioni. Non solo big influencer: Versus Versace ha scelto di lavorare con It Girl meno conosciute, ma ha comunque conquistato il 5° posto tra i marchi più engaging della London Fashion Week.

In totale, durante l’intera stagione SS18, si sono registrate più di 530 milioni di interazioni sui social media – 201M a New York, 74M a Londra, 115M a Milano e 138M a Parigi. Un dato che dimostra come oggi le Fashion Week riescano a raggiungere un pubblico che va ben oltre gli addetti ai lavori. E soprattutto l’importanza, a livello di comunicazione e marketing (senza considerare il ritorno economico), della schiera di influencer che tutti vediamo in prima fila alle sfilate. Se vi stavate ancora chiedendo come mai fossero sempre lì, ora sapete il perché.


Potrebbe interessarti anche