Green

Quando in montagna il turismo è 100% sostenibile: il cuore del Parco del Gran Paradiso

Alessandra Buscemi
9 marzo 2018

Una giornata può iniziare con una passeggiata nella neve e un incontro inaspettato con un cerbiatto, il silenzio e il rispetto dei ritmi della natura. La montagna d’inverno non è solo sci di discesa, ci sono luoghi dove l’approccio slow si traduce in un turismo di eccellenza e nicchia, grazie ad angoli di natura incontaminati e rilassati, quasi assenza di impianti e costruzioni invasive, realtà sensibili alla sostenibilità.

Siamo nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, nella Valle di Cogne, in Val d’Aosta, a solo due ore da Milano e poco meno da Torino e Genova. È l’unico parco italiano ad essere entrato a far parte della Green list della IUCN (GLPA), che riunisce i parchi che rispondono con successo alle sfide di sostenibilità del 21° secolo, ed è l’unico standard globale di buone pratiche per le aree protette, promuovendo il successo nella gestione di alcune delle più importanti aree naturali del pianeta.

Coerentemente con l’impareggiabile cornice naturalistica sorge come un unicum italiano l’Eco Wellness Hotel Notre Maison, struttura 100% sostenibile che coniuga il suo approccio green all’ospitalità confortevole e famigliare: ci si sente come a casa, coccolati e in un ambiente caldo, tipico dello chalet di montagna.

Nel 2016 la Famiglia Celesia ha deciso di investire nel futuro della struttura con un tocco di energia pulita. Il fabbisogno energetico dell’Eco Wellness Hotel Notre Maison è infatti oggi completamente soddisfatto dalla prima centrale di cogenerazione a biomassa che sia stata installata nel Nord-Ovest dell’Italia ed applicata ad un albergo. La centrale si trova a pochi passi dall’hotel ed è un esempio affascinante di come il turismo può avere un importante valore aggiunto quando è portato avanti con intelligenza e sensibilità verso le risorse naturali e locali. La centrale ha una capacità di produzione di 50KW elettrici e 110KW termici all’ora, sufficienti per coprire il fabbisogno del complesso generando autonomia da fonti rinnovabili. Grazie alla centrale l’hotel è rifornito di acqua calda a emissioni zero e in questo modo è stato anche possibile realizzare un piccolo laghetto alpino riscaldato, che fa parte della SPA dell’hotel, insieme alla sauna finlandese e a legna, alle cascate di acqua e al bagno turco – ricevendo il premio Italian Pool Award nel 2017. Premiata nel 2016 dal GIST con il Green Travel Award per la categoria Green Accommodation, ha implementato il percorso a emissioni zero dotandosi anche di biciclette e di un’auto elettrica all’avanguardia, la BMW i3, che può essere utilizzata dai clienti dell’hotel anche per raggiungere la struttura gratuitamente dalla loro città di partenza.

Relax ed esperienze nel Parco, partendo dall’hotel e trascorrendo giornate tranquille e incantate a diretto contatto con la natura della valle, caratterizzata in questa stagione da lunghissime piste da fondo, sentieri per passeggiate e ciaspolate, e per chi ama l’avventura anche da un numero consistente di cascate ghiacciate che scendono dalle montagne e diventano pareti ghiacciate da scalare in cordata con ramponi e piccozza: una dimostrazione in più che la montagna e il Parco del Gran Paradiso si possono vivere in moltissimi modi e da diverse prospettive, imparando a rallentare.


Potrebbe interessarti anche