Auto

Rankin festeggia i 60 anni di Jaguar Mk 2

Beatrice Trinci
29 Ottobre 2019

L’arte sposa l’automotive in un mix ad alto tasso di stile. Jaguar celebra i 60 anni della leggendaria berlina sportiva Mk 2 con una serie di suggestivi scatti firmati da Rankin, il celeberrimo fotografo britannico di moda e lifestyle, attualmente in mostra a Milano con “From Portraiture to Fashion”.

Una collaborazione made in UK che vuole rendere omaggio allo stile elegante, all’alta performance e alla personalità lussuosa di una delle macchine più amate al mondo: nasce così il progetto artistico intitolato “Rooms by Rankin”, ovvero tre esclusive sale studio, ognuna allestita per riflettere il carattere unico non solo della Mk 2, ma anche dei più recenti modelli XF e XE.

Nello specifico, ad accogliere la potenza e la raffinatezza della prestigiosa festeggiata è “Period Drama”, una white room caratterizzata da un’accattivante trama a pois neri a ricreare il suntuoso dinamismo della vettura Dark Blue con cambio manuale, parte della Jaguar Classic Collection.

“La Jaguar Mk 2 è una vettura davvero speciale, innegabilmente bella e ottimamente proporzionata – racconta Rankin – Ho voluto creare qualcosa che rendesse omaggio alla sua forma e alla sua storia, ma che al tempo stesso avesse una prospettiva assolutamente moderna. Ecco perché ho scelto di utilizzare i pois”.

Lanciata per la prima volta nel 1959 all’Earls Court Motor Show di Londra, la Jaguar Mk 2 ha guadagnato consensi immediati grazie al suo stile audace, affascinante e potente: il suo motore a sei cilindri, infatti, eroga 220 CV e può spingere la berlina inglese oltre i 200 km/h. Un’auto che non ha mai temuto di ruggire, accaparrandosi ben presto un ruolo d’onore nel mondo dello sport. Estremamente competitiva in pista, la rombante automobile ha fatto conquistare innumerevoli vittorie a grandi piloti del calibro di Roy Salvadori e Graham Hill.

Non solo Mk 2: a “Period Drama” si aggiungono anche “Flying High”, lo scatto dedicato alla Jaguar XF, circondata da sgargianti uccelli di carta realizzati a mano, rifiniti in arancione brillante per creare un contrasto d’effetto con la sua vernice metallizzata; e “Moving in the Mist”, che invece ha come soggetto la versione XE, per il quale il fotografo ha scelto fogli traslucidi mossi da una serie di macchine a vento per ottenere un flusso d’aria che rimandasse alle linee fluenti del modello.

Un anniversario davvero in grande stile.

 

 

 



Potrebbe interessarti anche