Musica

Raymonda al Teatro alla Scala

Emanuela Beretta
3 ottobre 2012

Ritorna al Teatro alla Scala Raymonda di Marius Petipa con musiche di Aleksandr Glazunov diretta da Alexander Titov. La ricostruzione è quella di Sergei Vikharev e Pavel Gershenzon. Una leggenda medioevale, una poesia coreografata di dame e cavalieri, una storia d’amore che intreccia il reale al fantastico, un saraceno in agguato, la misteriosa visione di un Dama Bianca un insieme di passi a due, divertissement e pas classiques di pregio accompagnati da una musica raffinata.

“Proprio questa ricchezza – commenta Makhar Vaziev – fa di Raymonda il titolo perfetto per una compagnia classica; dove Petipa,  sviluppa il balletto insieme al compositore: non
musica separata dai passi, ma un corpo unico che respira e vive in perfetta armonia tra le parti. Al di là della storia, Raymonda è davvero il trionfo della danza”.

Nei tre atti viene schierato l’intero corpo di ballo oltre a più di ottanta giovani allievi dell’Accademia Teatro alla Scala. I protagonisti sono i medesimi della prima assoluta del 2011, Olesia Novikova, interpreterà Raymonda, una fuoriclasse straordinaria, minuta, ma piena di temperamento e tecnica oltre a possedere una intensa capacità interpretativa è prima solista del Balletto del Teatro Mariinskij-Kirov e Friedemann Vogel, primo ballerino dello Stuttgarter Ballet ( ha da poco ricevuto il “Premio Positano” come migliore ballerino internazionale), è il cavaliere Jean de Brienne suo promesso sposo, che porta in scena questo  personaggio con carattere e tecnica raffinata.

In questi ruoli i due giovani protagonisti hanno ottenuto il premio Danza& Danza come migliori interpreti del 2011.
I due protagonisti torneranno in scena nella recita di apertura, mercoledi 3 ottobre e nelle repliche del 5 sera, del 9 e dell’11, accanto a Mick Zeni e Andrea Volpintesta, in alternanza  nel ruolo di Abderahman, il saraceno che insidia la giovane Raymonda.
Nelle repliche troviamo  la prima ballerina Petra Conti al fianco di Eris Nezha (venerdi 5 ottobre alle ore 14.30) e di Claudio Coviello, (sabato 13 ottobre). La recita del 6 ottobre vedrà il primo ballerino Antonino Sutera accompagnare  Virna Toppi al suo debutto.

Nel ruolo di Henriette e Clémence, amiche di Raymonda, Vittoria Valerio, che
si alternerà a Antonella Albano accanto alla “deb” Lusymay Di Stefano,  e in
altre recite Alessandra Vassallo con Sofia Rosolini; i trovatori Béranger e
Bernard saranno interpretati da Claudio Coviello, in alternanza con
Christian Fagetti e da Antonino Sutera  che si alternerà con Marco Agostino.
Il Pas classique hongrois del terzo atto sarà portato in scena da Antonella Albano, poi Denise Gazzo, Alessandra Vassallo e Lusymay Di Stefano.

Uno spettacolo di grande pregio, completo, prezioso, una musica trascinante e coinvolgente, un capolavoro.

 

Emanuela Beretta


Potrebbe interessarti anche