News

Rinascente Torino: 5 cose da sapere sul nuovo store

Martina D'Amelio
9 Ottobre 2019

La facciata del nuovo store Rinascente Torino

Dopo un anno e mezzo di restyling, Rinascente Torino apre finalmente i battenti e si presenta in una nuova veste. Ecco tutto quello che c’è da sapere sullo store appena inaugurato nel capoluogo piemontese.

1| Il nuovo store. Dopo un periodo intenso di lavori di ristrutturazione, lo storico negozio Rinascente di via Lagrange a Torino sale di tre piani e porta la sua superficie a circa 7.500 metri quadrati, raddoppiando lo spazio dedicato a fashion, beauty e design e arricchendo la sua offerta commerciale con nuovi top brand italiani e internazionali. Nasce così un palazzo dal tono ricercato e contemporaneo: più grande e in grado di dialogare con l’eccellenza architettonica e culturale del territorio, che aggiunge valore all’area pedonale accrescendone il prestigio. Il terzo punto vendita per dimensioni d’Italia, dopo Milano Piazza Duomo e Roma via del Tritone.

2| L’area accessori. La sede dei grandi magazzini di Torino vede già dal 2018 al piano -1 il Design Supermarket, con oggetti dedicati all’arredo e al lifestyle e degli spazi rinnovati per l’abbigliamento donna al 4° e al 5°. Il menswear occupa già i piani 1 e 2, mentre è il pianterreno la grande novità 2019: raddoppiato, propone una folta sezione dedicata agli accessori moda. Si va dai brand luxury come Alexander McQueen, Bottega Veneta, Burberry e Marni con i loro concept look a tutto tondo fino all’area multibrand dedicata a uno degli accessori cult: la borsa. Qui Atp, Kenzo, Sonia Rykiel, Stand, Coccinelle, Gianni Chiarini, The Bridge, Kate Spade uniscono le forze per poporre una gamma completa che spazia dai grandi classici agli ultimi trend. E ancora Longchamp, Michael Kors, Orciani, Zanellato. Accanto alle borse trovano posto anche cinture e guanti, con Aristide e Maison Boinet, oltre a sciarpe e cappelli. Spazio anche ai bijoux con Atelier Vm, Federica Tosi, Isabel Marant, Rebecca e tanti altri. Non potevano naturalmente mancare gli occhiali con brand cult come Chanel, Gucci e Ray-ban.

Gli interni del rinnovato store di Torino

3| Il design. L’arredo del piano terra è pensato in decisa assonanza con il rinnovato portico esterno e l’architettura del nuovo fronte su via Lagrange. Il marmo travertino torna protagonista nei pavimenti e in alcune parti dei rivestimenti, come i portali delle scale mobili, ripetuti su tutti i piani, e i 4 pilastri interni, raccordati a soffitto con un doppio arco e impiegati per delimitare lo spazio centrale di vendita, diventando veri e propri dispositivi architettonici capaci di caratterizzare tutto il piano terra. Il merito del concept è tutto di Gianmatteo Romegialli, che ha dato l’impronta al progetto e si è occupato della facciata e del nuovo piano terra (Paolo Lucchetta ha disegnato il 1° e il 2° piano, Fabio Fantolino il 3° e il – 1, David Lopez & Fanny Bauer Grung il 4° piano).

4| Non solo moda. L’ultimo step della grande opera di ristrutturazione si è concluso con l’apertura al piano terra non solo dell’area accessori, ma anche del ristorante Temakinho. L’allure internazionale di Rinascente Torino si esprime anche attraverso le specialità fusion nippobrasiliane della catena di ristoranti nata nel 2012 che ha subito fatto dell’amore per la cucina e dell’ecosostenibilità i suoi tratti distintivi. Presente già nel flagship store di Roma Tritone, nel nuovo negozio di Torino Temakinho si propone con una veste coerente con l’immagine del marchio, ma declinata in armonia con il contesto architettonico. Il locale si sviluppa al piano -1 e al piano terra, dove dispone anche di un’area esterna con dehor. Il menu prevede prima colazione, brunch, pranzo e cena a base di frullati, centrifughe, croissant gourmet, pancake, waffle, oltre ai classici petiscos, rolls, temaki, tartare e ceviche.

Gli interni del rinnovato store di Torino

5|La campagna “Feeling Turin”. Una simbiosi unica e profonda con l’anima della città che la ospita: è questa la strategia di comunicazione della campagna di Rinascente in occasione del grand opening dello store di Torino. Feeling Turin diventa un viaggio, diretto dalla regista Luisa Pagani, attraverso le percezioni e i sensi di una ragazza che racconta una Torino elegante, intima e sconosciuta, che vive di profonde sensazioni. La campagna racconta il nuovo volto di Rinascente: il completo restyling ha infatti trasformato lo storico negozio di via Lagrange, presentandolo in una veste tutta nuova. “Siamo molto felici di rinnovare la relazione che ci lega da sempre a questo meraviglioso territorio. Con il nuovo store, Rinascente vuole mettere in moto un processo di contaminazione creativa, per coinvolgere Torino, i brand e le persone con l’obiettivo di contagiare e farsi contagiare dall’energia unica di questa città” ha dichiarato Pierluigi Cocchini, ceo di Rinascente. A completare la campagna, un progetto editoriale che vuole celebrare ulteriormente Torino: un book fotografico per valorizzare la città e le diverse anime che tanti fotografi torinesi e non hanno provato a cogliere attraverso i loro scatti.



Potrebbe interessarti anche