Design

Rivestire con la ceramica, tutte le novità di un materiale senza tempo

Luca Medici
8 dicembre 2015

home

Il materiale per eccellenza per un rivestimento pratico, solido e dalle mille varianti è la ceramica, che si rinnova in continuazione proponendo al pubblico i suoi innumerevoli volti. Gres porcellanato, monocottura e bicottura, questo materiale è uno dei prodotti per rivestire pavimenti e pareti più utilizzati poiché viene proposto in diverse fasce di prezzo, formati, decori e colori. Le piastrelle dalle superfici satinate, oggi proposte anche in tinta unita, hanno decori floreali e a rilievi tridimensionali, questo per creare suggestivi abbinamenti anche all’interno dello stesso ambiente. Gli inserti floreali, con delicate pennellate di colore, si ispirano anche al marmo di Carrara e sono prodotte in gres porcellanato con tecnologia Wall&Porcelain “effetto carta da parati”: il risultato è molto raffinato e lascia spazio a molte combinazioni di colori. Troviamo anche bellissimi effetti geometrici, utilizzabili a tutto campo per donare ritmo agli ambienti, sia su pareti che su pavimenti, magari creando effetti prospettici dal gusto teatrale. Le collezioni attuali vengono offerte con elementi 10 x 10 (centimetri) fino ad arrivare ai maxi formati, vere e proprie lastre, da 1 x 3 (metri).

 

Oggi la vera tendenza sono le piastrelle a forma esagonale, che riprendono la tradizione, ma riproposte in una veste contemporanea. I formati più piccoli sono adatti ad ambienti di dimensioni ridotte (bagni, il rivestimento della doccia, la parete attrezzata della cucina, etc…) mentre quelli maxi sono adatti per open space oppure per locali molto ampi poiché scegliere un formato grande per poi tagliarlo e adattarlo ad un ambiente piccolo sarebbe inutile! Una tendenza recente prevede l’utilizzo di formati e pose differenti per creare stimolanti effetti multipli che arredano i vari locali, spesso anche in colori contrastanti. Oltre la finitura opaca troviamo quella lucida, chic, adatta ad ambienti luminosi e spesso realizzata in monocottura smaltata…. molto belle quelle ad effetto specchio! Poi troviamo le collezioni ispirate al cinema, fumetti e arte, adatte per abitazioni trendy oppure ai bagni dei più giovani che prenderanno spunto dal loro personaggio preferito (Lupin, Audrey Hepburn, Marilyn Monroe, etc…). Grazie all’utilizzo di nuove tecnologie è possibile riprodurre qualunque motivo, con sorprendenti risultati. Le fotografie vengono stampate, con speciali stampanti ink-jet, direttamente sulla superficie della ceramica e poi si procede alla normale cottura della piastrella. Con questo sistema la figura risulta impressa per sempre e risulterà praticamente eterna.

 

Una tradizione che si è rinnovata negli ultimi tempi sono le cementine. Queste piastrelle, che vi ricorderanno le case delle nonne, sono mattonelle in cemento miscelato con polveri di marmo e pigmenti colorati (ora realizzate in gres porcellanato dall’effetto invecchiato), adatte per creare motivi floreali, effetti ottici e decori geometrici. Troviamo anche piastrelle con una superficie uguale al legno che riproducono venature, nodi e sfumature di tono tipici delle essenze in legno vero. Le misure in questo caso emulano quelle dei listoni in legno e, sempre grazie alla stampa digitale, sono in grado di imitare alla perfezione in legno, creando effetti caldi, ma molto robusti (adatti a case con bambini, animali oppure in zone di forte passaggio). Infine parliamo del mosaico, un materiale che si rinnova sempre e che dona all’ambiente un effetto unico ed elegante… dalle mille sfumature di colore, generalmente realizzato in pasta di vetro, ma anche in marmo, pietra, metallo oppure legno. Da utilizzare come unico rivestimento oppure in abbinamento a resine o altri materiali poiché ben si adatta a tutti i tipi di utilizzo. Resistente anche per rivestire docce e vasche da bagno, per un effetto SPA assicurato!

Luca Medici
www.my-home.biz


Potrebbe interessarti anche