Woman

Royal Wedding: gli abiti da sposa più iconici di sempre indossati dalle reali d’Europa

Martina D'Amelio
18 maggio 2018

Manca solo un giorno al matrimonio di Harry e Meghan: in Inghilterra fervono i preparativi e cresce l’attesa per l’abito che indosserà la futura principessa. Chi firmerà il prossimo royal dress?

Se i rumors danno per certo il duo Ralph & Russo, la storia insegna che le scelte dell’abito da Royal Wedding non è sempre scontata. Per molte che preferiscono puntare su stilisti del loro futuro regno – come Kate Middleton, che scelse un abito realizzato dal direttore creativo di Alexander McQueen Sarah Burton – c’è chi ha tradito la madrepatria in nome di grandi nomi del fashion: basti pensare a Charlene di Monaco in Giorgio Armani. Ma sono davvero moltissimi gli abiti da sposa reali che hanno segnato un’epoca, diventando delle vere e proprie icone di stile ed entrando nei sogni e nell’immaginario di tutte le bride-to-be.

In attesa di conoscere nel dettaglio il vestito di Meghan Markle, diamo un’occhiata ai royal dress più favolosi di sempre. Non siete curiosi di scoprire chi firmò l’abito della Regina Elisabetta II?

1 – Chi non ricorda l’abito da sposa di Kate Middleton? Disegnato dal direttore creativo di Alexander McQueen Sarah Burton, stimato in un valore che si aggira attorno ai 250mila euro, ha letteralmente fatto impazzire il mondo lo scorso 29 aprile 2011, tanto che H&M ne ha realizzato anche una versione low cost. Un vestito semplice, in stile anni ’50, in raso, pizzo e organza, caratterizzato da una gonna chiusa sul retro da 58 bottoncini in satin con un lungo strascico (2,70 metri)e un corpetto lace. Perfetto per troneggiare all’interno dell’Abbazia di Westminster a fianco del principe William.

2 – La cosiddetta “principessa triste” Charlene Wittstock, ex nuotatrice di origini africane, ha incantato il globo l’1 luglio 2011, quando ha sposato nientemeno che il principe Alberto di Monaco. Il suo abito? Disegnato da Giorgio Armani (linea Armani Privé), con scollo bardot e impreziosito da un motivo decorativo sul davanti ton sur ton realizzato con 30mila piccole pietre, 40mila cristalli Swarovski e 20mila gocce di madreperla. Niente di così esoso, almeno all’apparenza. E rispetto all’intera cerimonia, stimata in 50 milioni di sterline.

3 –Correva il 22 maggio 2004 quando la giornalista Letizia Ortiz Rocasolano andava in sposa a Felipe di Spagna. Il suo abito è stato disegnato dal fashion couturier Manuel Pertegaz: caratterizzato dal collo scultoreo, dalle maniche lunghe e da una linea semplice e dritta (ma con uno strascico ricamato e impreziosito da cristalli di 4,5 metri) è stato arricchito con un velo principesco sorretto da un diadema e maxi orecchini di diamanti. Uno degli abiti più regali di sempre, per un royal wedding da 32 milioni di dollari.

4 – L’erede al trono di Svezia Vittoria, primogenita di Carlo XVI Gustavo di Svezia e della regina consorte Silvia, ha annunciato che avrebbe sposato il suo ex istruttore di fitness Daniel Westling nel 2010, per poi farlo davvero il 19 giugno dello stesso anno. Il suo era un vestito dello stilista autoctono Pär Engsheden, in seta color crema con strascico di 5 metri, con scollo a v sul retro e cintura in vita. Nessun ricamo, solo il velo tradizionale svedese in pizzo, abbinato alla stessa tiara indossata dalla madre nel 1976.

5 – Grace Kelly, proprio come Meghan, era un’attrice americana che sposò un principe, ovvero Rainer III di Monaco. Il suo abito è passato alla storia come uno dei più belli di tutti i tempi: invece di scegliere un designer famoso, la scelta di Grace era ricaduta sulla sua costumista Helen Rose, con la quale aveva lavorato a stretto contatto a Hollywood. Un vestito in taffetà dal corpino a maniche lunghe in pizzo con gonna a palloncino, impreziosito da ricami e perle d’antan: semplicemente unico, proprio come l’icona.

6 – Beatrice Borromeo sposò il primogenito di Carolina di Monaco (e nipote di Grace Kelly), Pierre Casiraghi nel 2015. Diverse cerimonie, per uno dei matrimoni più sfarzosi (e lunghi) della storia: per la seconda del 15 agosto tenutasi nelle isole Borromee, la sposa scelse un abito di Giorgio Armani (linea Armani Privé). Raffinato e essenziale, contraddistinto da uno scollo a V profondo e veli di tulle, senza ricami ma con un nastro di raso in vita. Semplice ma sofisticato.

7 – Tra i royal wedding da ricordare (anche) per l’abito, non possiamo non citare quello tra Diana Spencer e Carlo d’Inghilterra. Il 29 luglio del 1981, le immagini del matrimonio all’interno della cattedrale di Saint Paul a Londra divennero quelle di un’epoca. L’abito, che ha visto trionfare per un decennio i vestiti “a meringa”, è stato disegnato da David e Elizabeth Emmanuel. Caratterizzato da uno strascico lungo 7,62 metri e da 10.000 perle e paillettes cuciti a mano, oltre che da maxi maniche a sbuffo con volant, resta uno degli abiti da royal wedding più ricordati della storia.

8 – È l’8 giugno 2013 quando la figlia minore dei reali svedesi, Madeleine di Svezia, sposa Christopher O’Neill, banchiere britannico. L’abito da sposa bianco, interamente realizzato con ricami in pizzo Chantilly, è stato disegnato da Valentino, caratterizzato da un taglio a trapezio e un corpetto con leggero scollo bardot. A corredo, un velo lungo 6 metri.

9 – Correva il 25 agosto 2010 quando il principe Nikolaos, secondogenito dell’ex re Costantino di Grecia, sposò una PR di Diane Von Furstenberg in un monastero sull’isola di Stepses, nel sud della Grecia. Tatiana, alll’epoca 29enne, scelse un abito firmato dal venezuelano Angel Sanchez, dalla linea a trapezio, con corpino aderente e ricoperto di pizzo. A completare il royal dress, un diadema di diamanti.

10 – La principessa Claire di Lussemburgo sposò il principe Felix a settembre del 2013. Per l’occasione indossò un abito color avorio firmato Elie Saab, a maniche lunghe e interamente ricamato a motivo floreale in pizzo Chantilly, con uno strascico di 3 metri. A completare il look, orecchini e corona di diamanti appartenuti alla Gran Duchessa Maria Teresa.

11 – Sofia Hellqvist e Carl Philip di Svezia si sposarono il 13 giugno 2015. L’ex modella scelse per il matrimonio un abito in crêpe di seta e organza, impreziosito da applicazioni in pizzo dagli intricati dettagli, realizzati in tre tonalità di bianco. L’abito è stato disegnato dalla stilista svedese Ida Sjöstedt. A completare il royal look, una tiara di diamanti e smeraldi.

12 – Correva il 20 novembre 1947 quando Elisabetta II e il principe Phillip si sposarono all’Abbazia di Westminster, 5 anni prima che divenisse regina d’Inghilterra. Allora The Queen aveva appena 21 anni, mentre l’ufficiale di marina ne aveva 26. Elisabetta dovette acquistare il materiale per il suo vestito adeguandosi alle direttive della Seconda Guerra Mondiale, con buoni che seguivano le norme del razionamento degli abiti allora in vigore. È stato progettato da Norman Hartnell ed è stato realizzato in Damasco Prokar, caratterizzato da uno scollo a giro, un corpetto su misura a maniche lunghe e uno strascico corto, ricamato a fiori.


Potrebbe interessarti anche