Motori

Salone di Ginevra: ecco l’anteprima

Davide Stefano
5 marzo 2013

Aprirà i battenti giovedì e li chiuderà dopo dieci giorni l’unico Salone dell’auto europeo che, nonostante la cadenza annuale, sembra non conoscere la parola crisi.
L’appuntamento ginevrino, giunto ormai alla sua 83esima edizione, è rivolto soprattutto al segmento più alto del mercato.

In quest’ottica si inserisce perfettamente la Ferrari, che presenta un nuovo modello che non sarà in vendita liberamente, ma solo “su invito” – spedito direttamente dalla casa di Maranello ai suoi clienti più affezionati.
La fuoriclasse raggiungerà senza problemi i 400 chilometri orari grazie a tre motori, due elettrici e un V12 (che permettono di ridurre del 40% le emissioni ma di non rinunciare al classico “rombo” Ferrari), che raggiungono complessivamente una potenza di 1000 cavalli. L’abitacolo è realizzato “su misura” e sarà quindi studiato apposta per il cliente. Il prezzo? Oltre un milione di euro.

Rolls-Royce presenta invece la Wraith, una nuova coupé che rappresenta anche il modello più potente e sportivo mai realizzato dalla storica casa britannica che, nonostante il passaggio alla tedesca BMW, ha appena chiuso un 2012 da record.
Il nuovo modello presentato a Ginevra e in vendita da ottobre non sarà una vera e propria novità, ma piuttosto un’evoluzione delle Ghost e Corniche, grazie ad un design più dinamico ed aggressivo. Anche in questo caso l’auto sarà del tutto personalizzabile così come è richiesto dai numerosi clienti, che negli ultimi tre anni hanno permesso alla Rolls-Royce di balzare al primo posto nel mercato dell’extra lusso con un notevole vantaggio sui concorrenti.

Mercedes presenterà nei prossimi mesi ben tredici nuovi modelli cercando così di recuperare posizioni in un mercato dell’auto che, in Europa, risente sempre di più della crisi e che ha permesso alle eterne rivali BMW e Audi di collocarsi al primo e secondo posto nel segmento premium.
Si comincia dalla Classe A che diventa una berlina sportiva rivolta ad un target giovane e dinamico e dalla CLA, coupé quattro porte dalla linea aerodinamica e dal costo accessibile, arrivando fino alla Classe E, completamente ripensata con look più classico e che sfiderà apertamente la BMW Serie 5 e la Audi A6, e nella nuova Classe S.

Passando a BMW, la casa automobilistica sceglie Ginevra per presentare la nuova Serie 3 Gran Turismo, giusta sintesi tra una berlina e una familiare in soli 4,82 metri e con una capacità di carico del bagagliaio che raggiunge i 1.600 litri; verranno inoltre mostrate al pubblico la rivisitazione della roadster Z4 e l’esordio europeo della M6 Gran Coupé, con quattro porte e motore V8 dalla potenza di 560 cavalli.
Anche la controllata Mini presenta le sue novità, a partire dalla Paceman realizzata con John Cooper Works, arrivando all’edizione limitata Bond Street della Clubman.

Audi continua la sua scalata verso il successo e non rinuncia alla competizione con le rivali di sempre BMW e Mercedes.
Per cominciare verrà allargata la gamma e in particolar modo i Suv-crossover che, grazie agli ottimi risultati in termini di vendite del Q7 (ma anche dei più abbordabili Q3 e Q5), sono diventati un pilastro nelle vendite della casa bavarese.
Non si perderà poi di vista il tema dell’ibrido che Audi riprende nella A3 Sportback e-tron che, grazie ai suoi 204 cavalli, permette di arrivare fino a 222 chilometri orari.

La nostra Fiat infine si lega ancora una volta all’inarrestabile successo della 500 e questa volta la presenta in versione L Trekking, dedicata agli amanti dell’off road.
A cambiare non sarà la meccanica, che rimane a trazione anteriore, ma riguarderà l’estetica: mood grintoso e giovane, a dispetto della versione “originale”, grazie soprattutto al nuovo frontale dotato di calandra più grande, paraurti con protezione in alluminio, fendinebbia posizionati centralmente e due grosse prese d’aria.
A bordo un moderno sistema d’intrattenimento Uconnect, navigatore satellitare e comandi vocali.

Davide Stefano


Potrebbe interessarti anche