Destinazioni

Scatta e posta: a Las Vegas apre il Museum of Selfies

Beatrice Trinci
5 Novembre 2019

Pronti a impreziosire il vostro rullino digitale? Dopo il successo ottenuto con la prima sede a Hollywood, il Museum of Selfies intraprende un viaggio itinerante, annunciando la nuova apertura al Miracle Mile Shop di Las Vegas, città iconica per la sua verve e la sua particolare estetica a prova di scatto.

“Siamo davvero emozionati di espanderci a Las Vegas, non potevamo pensare a una città migliore per accogliere i viaggiatori nella nostra realtà, vista la sua indiscutibile iconicità e instagrammabilità”. È con queste parole che Kate Kutepova, co-fondatrice del progetto, ha presentato il museo dei selfie, una realtà interattiva che porta ogni visitatore alla scoperta del celebre – e ormai così comune – autoscatto, dalla sua nascita, che risale a ben 40 mila anni fa, al suo sviluppo odierno. Un tributo all’era 4.0 ed espressione della cultura contemporanea che si fa concreto. Come? Attraverso un coinvolgente percorso tra eccentriche e memorabili installazioni che ripercorrono la storia di questo ritratto moderno, come il trono interamente fatto di selfie stick, chiaro rimando a quello di spade della celebre serie tv “Game of Thrones”, alla piscina colma di emoji dai mood più disparati, dalla Gioconda con labbra maxi al simbolico Davide di Michelangelo… caduto a terra. Un museo, insomma, che coinvolge appassionati e curiosi a 360°, poiché all’interno della struttura, creata dal cabarettista e scrittore Tair Mamedov insieme al game designer Tommy Honton, sarà possibile diventare unici protagonisti di colorati e suggestivi selfie d’autore.

Per un feed Instagram ad alto tasso di creatività e impatto visivo!

 

 



Potrebbe interessarti anche