News

Second Chance: Carla Gozzi dà nuova vita alla moda vintage

Beatrice Trinci
30 Novembre 2019

Anche gli abiti meritano una seconda possibilità. A ricordarcelo, tra una tendenza fulminea e un vecchio capo di cui vorremmo sbarazzarci, Carla Gozzi, una delle stylist più celebri d’Italia, che presenta il suo nuovo progetto “Second Chance”.

L’idea alla base dell’iniziativa? Semplice e chiara, ossia quella di selezionare indumenti appartenenti ai decenni passati, provenienti da guardaroba personali e collezioni vintage private, al fine di regalare loro una nuova identità – combattendo allo stesso tempo gli eccessivi sprechi dovuti a una moda sempre più rapida e istantanea.

Con l’aiuto del suo prezioso team, la Gozzi si prepara così ad andare a caccia di abiti e accessori appartenenti a quell’arco temporale ad alto tasso di stile, che oscilla tra gli anni Quaranta e i Novanta, dalla manifattura ricercata o dal distintivo taglio sartoriale, per conferire loro un’allure più contemporanea grazie a piccole trasformazioni.

Nello specifico, i pezzi, rigorosamente integri e non rovinati, sono preselezionati dai fratelli Broche, Samuel e Stefano, proprietari di una boutique vintage a Bologna, che da anni si occupa di accogliere il second-hand. Una volta individuati, si procede al loro restyling seguendo i fashion trend del momento e apportando piccole modifiche come riduzione di volumi, accorciamenti o allungamenti, inserimento di maniche, colletti, o altri dettagli. Terminato il make over, poi, ogni singolo pezzo è accuratamente igienizzato, pronto per essere indossato una seconda volta.

E chi garantisce per l’autenticità del prodotto? A testimoniare il prima e il dopo, una piccola carta d’identità del capo d’abbigliamento, che riporterà le informazioni e le foto riguardanti la sua origine, la sua storia e le lavorazioni intermedie.

Pronte a scovare tesori nei vecchi bauli della nonna? Per inediti abbinamenti a prova di scatto, è tempo di dare una “Second Chance” al proprio guardaroba!