A modo mio

Secondo di Natale: salmone in pasta fillo con purea e uova di salmone

Raffaella Mattioli
21 dicembre 2017

Un classico natalizio come il salmone, ma rivisitato: avvolto da una gustosa crema di cipolline borretane, racchiuso in un foglio di croccante pasta fillo ed accompagnato da una purea di topinambur con uova di salmone. Un secondo delizioso con cui stupire i vostri ospiti durante le feste: ecco la ricetta!

Ingredienti per 2 persone:
2 filetti di salmone senza pelle da circa 125 gr. l’uno
500 gr. di cipolline borretane
500 gr. di topinambur
Due fogli di pasta fillo
uova di salmone
1 piccola patata
olio evo, latte parzialmente scremato, burro, sale e pepe q.b.
olio di sesamo e salsa teriyaki q.b.
aneto q.b.

Tempo di preparazione: 40 minuti circa

Procedimento:
Scaldate il forno a 180°, intanto in una teglia disponete le cipolline borretane, salatele, insaporitele con il pepe, irroratele con olio evo e fatele cuocere fino a doratura; quindi frullatene una metà.
Sbucciate la patata ed i topinambur, tagliateli in piccoli pezzi e metteteli a cuocere in una pentola, condite tutto con sale e coprite per metà con acqua. A metà cottura aggiungete il latte a poco a poco, fino a quando i topinambur saranno cotti ed il liquido asciugato. Frullate il composto, aggiungete una noce di burro e mantecate. Tenete in caldo.
In una padella fate rosolare, 2 minuti per parte, i filetti di salmone con l’olio di sesamo, aggiustate di sale ed aggiungete la salsa teriyaki. Fate raffreddare ed asciugare.
Stendete il foglio di pasta fillo, con un pennellino spennellate con olio, piegate il foglio su se stesso, stendete uno strato di crema di cipolline borretane, adagiate il salmone, appoggiate su di esso una foglia di aneto, chiudete , in modo da formare un fagottino, cospargete nuovamente la superficie con l’olio ed infornate a 180° fino a doratura ( circa 2 /3 minuti).
Componete quindi il piatto, accompagnando il fagottino di salmone con la purea di topinambur e le altre cipolline borretane e decorando con le uova di salmone.

Vino consigliato:
Continuiamo con lo spumante, questa volta vi propongo un rosé, come l’ottimo Brut Rosé di Ferghettina: dal perlage fine e persistente, in bocca è fine, deciso, di buona struttura e freschezza.


Potrebbe interessarti anche