Lifestyle

Sei single? 5 consigli per non andare in crisi A San Valentino

Silvia Ragni
13 Febbraio 2020

Il 14 Febbraio è una data che coincide con una ricorrenza attesissima, la più vagheggiata dopo il Natale: San Valentino. Ad essere celebrato è l’amore nella sua accezione più pura, condito da cene a lume di candela, doni, biglietti e gesti cavallereschi. La passione viene inclusa nel “pacchetto”, ma solo quanto basta per donare un po’ di pepe alla ricorrenza. Al di là dell’aspetto consumistico, tuttavia, le tradizioni di San Valentino convergono verso un fine comune: esaltare l’importanza di amare e di essere amati. Ma come superare indenni questa data quando si è single? Se sei reduce da un addio amoroso o trovare l’anima gemella ti sembra quasi impossibile, entrare in un locale dove “tubano” miriadi di coppiette accentuerà, probabilmente, il tuo senso di solitudine. Niente panico, però! Veniamo subito in tuo aiuto con cinque consigli che ti permetteranno di sopravvivere – ironicamente parlando, è ovvio – a San Valentino: perché tu vali, parafrasando un noto slogan…sia che sia single oppure impegnata.

A cena fuori: perché no?
D’accordo, non avrai un amore, ma forse un amico ce l’hai. E magari è il tuo amico del cuore! L’amicizia tra uomo e donna non è impossibile, tutt’altro: nel Terzo Millennio l’idea che la voleva associata a secondi fini sentimentali si è completamente estinta. Non privarti, quindi, della classica cena. Per una sera fai a meno della compagnia delle amiche e goditi un partner con cui potrai ridere, scherzare e parlare di qualsiasi argomento senza avvertire troppo il peso della singletudine.

 

Ama te stessa e la tua vita
San Valentino è la giornata ideale per innamorarti della vita. Sorridi all’esistenza, guarda al futuro con fiducia, abbi speranza. La positività attira positività, è comprovato scientificamente. E non è una frase fatta! Oggi sei single, e allora? Domani, tra un mese, un anno, potresti non esserlo più. Intanto, approfitta della preziosa occasione di imparare ad amare te stessa. Datti obiettivi, fai progetti, esci dalla tua comfort zone. Vedrai, attirerai nuovi incontri come una calamita.

 

Un restyling da mozzare il fiato
Ti ha lasciato o non si è mai accorto di te? E’ il momento di fargli notare cosa si è perso oppure, nel secondo caso, di dimostrargli che esisti: eccome! A San Valentino fissa un appuntamento in un centro estetico, in una Spa, dal parrucchiere. Obiettivo, restyling totale per valorizzarti ed esibire un look inedito che ti dia quella marcia in più. Sono “coccole” rivolte a te stessa, prima ancora che agli altri. La sicurezza interiore deriva anche da un riflesso mozzafiato nello specchio.

 

Sì ai regali…ma a modo tuo
Perché rinunciare ai regali di San Valentino? Approfitta della festa degli innamorati per celebrare la tua autonomia. In questo momento non hai un fidanzato, il che equivale a dire che non dipendi da nessuno in fatto di doni. Abbandonati allo shopping e viziati: un bouquet di fiori, dei deliziosi macarons, le scarpe con cui hai avuto un colpo di fulmine, il collier che punti da tempo in gioielleria, possono essere tuoi a prescindere dalla presenza o meno di un partner. Ti sembra poco?

 

Lasciati ispirare da una leggendaria figura femminile
Al 70esimo Festival di Sanremo, sfoggiando un look Gucci con tanto di gorgiera e crinolina, Achille Lauro ha lasciato a bocca aperta il pubblico con la sua reinterpretazione di Elisabetta I Tudor. Rivedere lo splendido film “Elizabeth” (1998), con Cate Blanchett nel ruolo dell’iconica regina, è un ‘ottima idea per la sera di San Valentino. Brillante, culturalmente curiosa e di una tempra straordinaria, Elisabetta I si proclamò “sposa dell’Inghilterra” e decise di rimanere single a vita.

 

 

 

 

 



Potrebbe interessarti anche