Musica

Settimana musicale!

Eva Marti
20 Maggio 2013

Ecco a voi una settimana ricchissima di possibilità musicali, non solo a Milano, ma anche in alcune città lombarde. Un evento per ogni giorno della settimana, spaziando dal genere sinfonico alla lirica, dalla musica da camera ai concerti su misura per i più piccoli.

Cominciamo oggi, lunedì 20, con un concerto specialissimo alla Scala di Milano, che apre alla musica di epoca barocca e classica, con un programma incentrato su Mozart e Haendel. Sul podio della Filarmonica della Scala per la prima volta sarà Ottavio Dantone, esperto direttore e concertatore nel repertorio antico, guida dell’ “Accademia Bizantina”. Accanto a lui, come co-protagonista della serata, ci sarà la soprano lèttone Marina Rebeka, che interpreterà alcune arie particolarmente virtuosistiche tratte da Rinaldo e da Alcina di Haendel, oltre all’aria da camera di Mozart “Ch’io mi scordi di te”. Oltre che in veste di direttore delle Sinfonie n°7 e n°38 di Mozart, Dantone sarà anche all’organo, per il Concerto n°4 di Haendel.

Domani andiamo invece a Bergamo, per assistere al recital pianistico del giovanissimo talento canadese Jan Lisiecki. Questo ragazzo diciottenne ha già alle spalle tournée internazionali e un contratto firmato di fresco con niente meno che la Deutsche Grammophon, per la quale è uscito un cd dei Concerti per Pianoforte di Mozart n°20 e 21. Per il 50° Festival Pianistico di Bergamo e Brescia, il musicista propone un programma quanto mai vasto, che spazia da Bach a Messiaen, da Paderewski a Chopin.

Dopodomani, Mercoledì 22, vi mandiamo alla Scala, per la prima replica del “Goetterdaemmerung”, il celeberrimo “Crepuscolo degli Dei” di Wagner, opera imponente che chiude la Tetralogia con la battaglia a dir poco epica fra le divinità e gli eroi della saga. La regia di questo allestimento è di Guy Cassiers, già regista delle produzioni wagneriane scaligere degli scorsi anni. Accanto a lui Enrico Bagnoli alle scene e alle luci e Tim Van Steenbergen ai costumi. Per la parte musicale invece, facciamo i nomi dei direttori Karl-Heinz Steffens e Daniel Barenboim, che si alterneranno nel corso delle repliche. Sul palco uno sconfinato cast di cantanti, fra cui spiccano Lance Ryan come Siegfried, Gerd Grochowski nel ruolo di Gunther, Waltraud Meier come Waltraute e Iréne Theorin nelle vesti di Bruenhilde.

Giovedì un evento senz’altro particolare, che riunisce al Teatro Dal Verme di Milano musica, poesia e arti visive. Si tratta di “Il Canto delle Muse”, lezione concerto tenuta da Emanuele Ferrari, eclettico pianista, musicologo, professore. Ferrari vi porterà nel mondo pianistico di Nino Rota, grande compositore noto specialmente per le sue indimenticabili colonne sonore cinematografiche, attraverso poesie, immagini e suggestioni che aiutino a penetrare l’atmosfera a volte ineffabile della musica.

Venerdì ci allontaniamo da Milano per andare al Festival Monteverdi di Cremona, città natale del grandissimo compositore nostrano. Il penultimo concerto di questa edizione 2013 vede
nella cornice del Museo del Violino cremonese il “Giardino Armonico”, uno dei maggiori ensemble di musica antica italiani, diretto da Giovanni Antonini. Le musiche sono di Durante, Sarri e Pergolesi, con la presenza della soprano Roberta Invernizzi.

Sabato ritorniamo al Dal Verme di Milano per la 68ª stagione sinfonica dell’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, diretta da Christopher Warren Green, noto direttore e violinista inglese. In programma due grandi sinfonie di Schubert, la n°5 e la n°7, meglio conosciuta come “Incompiuta”, e il Concerto per violino e orchestra n°2 op.22 di Wieniawski, compositore polacco della seconda metà dell’800. Al violino solista l’americano Noah Bendix Balgley.

Concludiamo la nostra piccola agenda musicale con un concerto tutto particolare pensato per i bambini e….eseguito da bambini! Si tratta del concerto di chiusura della 6ª Stagione dell’Orchestra I Piccoli Pomeriggi Musicali, diretto da Daniele Parziani, con la partecipazione del Coro di Voci Bianche Akses di Milano. Il programma, incentrato sui protagonisti delle fiabe messe in musica, passerà da Tchaikovsky alle colonne sonore dei cartoni di Walt Disney, dalle canzoni di Bennato fino ai brani contemporanei di Carla Rebora, giocando con “La bella addormentata”, “Peter Pan”, “Pinocchio” e altri ancora.

Eva Marti



Potrebbe interessarti anche