Lifestyle

Sferruzza che ti passa: ecco perché lavorare a maglia fa bene

Beatrice Trinci
4 Aprile 2019

Chi l’avrebbe mai detto che mettersi a sferruzzare, nel 2019, fosse una delle tendenze del momento? Se siete alla ricerca di un hobby piacevole, rilassante e soprattutto terapeutico, il knitting potrebbe essere quello che fa per voi – sì, anche in primavera!

Perché? A quanto pare è un ottimo modo per allontanare lo stress quotidiano e regalarci una pausa che fa bene tanto al corpo quanto alla mente. Non siamo noi a dirlo, ma la neuroscienza, che ormai da anni si occupa di dimostrare gli effetti benefici del lavoro a maglia: la riduzione di gravi patologie e l’incremento della creatività, ma anche una maggior capacità di concentrazione sul lavoro. Del resto, non è certo un caso che sociologi e psicologi abbiano spesso parlato di una vera e propria knit therapy, paragonandola addirittura alla meditazione. Insomma, un potente anti-stress che saprà regalarvi grandi soddisfazioni.

Armatevi quindi di ferri, gomitoli di lana, creatività e tanta pazienza, la knitting mania vi conquisterà: ecco perché dovreste iniziare a lavorare a maglia ora!

Fa bene al corpo e alla mente
Durante un lavoro manuale così metodico e ripetitivo, il corpo rilascia dopamina e serotonina, i neurotrasmettitori responsabili del buon umore. Così allontaniamo stress e depressione, lasciando spazio ad un’inebriante sensazione di relax: la tensione muscolare si allenta, la frequenza cardiaca si stabilizza e la pressione sanguigna diminuisce. Inoltre, il costante movimento delle dita aiuta le ossa a rinforzarsi, andando a contrastare alcuni disturbi muscolo-scheletrici, come l’artrosi. E se ancora non bastasse, per chi è sommerso da mille pensieri, concedersi del tempo per sferruzzare è un modo per distrarsi ed estraniarsi dalle preoccupazioni.

Allena la concentrazione
Se siete iperattivi e non riuscite a stare senza fare mille attività contemporaneamente, la “lanoterapia” potrebbe aiutarvi a rallentare, ritrovando la concentrazione. Come? Grazie all’alto livello di attenzione che questa attività richiede: incanalare le vostre energie in un preciso obiettivo finale (una sciarpa? Un berretto? Addirittura un maglione? Largo alla fantasia!), infatti, vi aiuterà a disconnettervi dal multitasking mode. Il risultato? Quando sarete ormai esperti di “diritto e rovescio” performerete al meglio anche sul lavoro, senza cedere alla tentazione delle troppe pause caffè.

Aumenta la socialità
Al di là di quello che si potrebbe credere, lavorare a maglia è anche un ottimo modo per socializzare e oggi in giro per il mondo sono diversi gli eventi a tema e i brand – Un esempio? We Are Knitters, il marchio moda specializzato in maglieria e uncinetto fondato nel 2010 da Marìa José Marìn e Alberto Bravo – che organizzano ogni anno dei veri e propri Knitting Party dove incontrarsi e lavorare insieme.
Delle vere e proprie reunion dove i knitters più appassionati possono darsi appuntamento, ritrovarsi e condividere una giornata creativa diversa dalle altre. Per questo motivo, entrare nella community dei lavoratori a maglia incoraggia le interazioni tra persone che hanno gli stessi interessi, migliora la comunicazione e, grazie ai suoi ritmi distesi e rilassati, coinvolge i più introversi.

Il DIY fa bene a voi e al pianeta
Il knitting è un hobby molto economico che si fa con poco. Pianificare un maglione, uno scialle o un caldo berretto, oltre ad implementare semplici competenze come la gestione dei tempi e delle attività, aiuta a combattere le abitudini consumistiche ed eccessivi sprechi, spesso nocivi per l’ambiente. In fondo, cosa c’è di meglio che confezionare un indumento unico e personalizzato? Il DIY – Do It Yourself – è ormai una delle tendenze più diffuse e cool del pianeta: prendete i ferri e giocate a riempire il vostro armadio con le vostre creazioni!

Disintossica dalla frenesia e fa riscoprire la manualità
C’erano una volta le nonne che sferruzzavano… e accanto a loro oggi potreste esserci voi. Allontanatevi per un po’ da ogni device hi-tech e riscoprite il piacere del silenzio e della calma. Lavorare a maglia permette di disintossicarsi dalla frenesia quotidiana a cui ormai siamo abituati, anche a causa di tutta la tecnologia che è ormai onnipresente nelle nostre vite. Sistemarsi comodamente su un divano e prendere ferri e gomitoli ci può regalare una pausa salutare dall’iperconnessione, riscoprendo inoltre una piacevole e confortante manualità andata ormai quasi persa.

 



Potrebbe interessarti anche