Acne Studios

Matteo Croci
19 gennaio 2018

Sulle passerelle parigine sfila la collezione autunno-inverno 2018/2019 firmata Acne Studios. Uno show creativo ed inedito che ha come punto di partenza i disegni dei vestiti fatti dai bambini, con i pantaloni troppo larghi e le maniche troppo lunghe, a simboleggiare un’idea di moda che per sua natura è puerile.

La chiave di volta dell’intero catwalk è il knitwear che diventa il terreno fertile per lo sperimentalismo tanto caro al brand francese: motivi chevron, geometrie ondulate e lavorazioni tricot disegnano effetti di movimento ben riusciti sui pullover girocollo, voluminosi e caldi.

Una collezione wearable e cool in cui domina uno stile pratico e rilassato – dilagante negli ultimi anni – per capi ed accessori comodi, da indossare tutto il giorno tutti i giorni.

La palette è vasta: i colori vivaci e le tonalità sgargianti viaggiando di pari passo con la palette tradizionale, creando un mix and match inedito e ben riuscito.

Acne Studios si conferma un brand all’avanguardia, sempre capace di guardare alle tendenze un occhio malizioso e furbo mantenendo un focus sulle nuove generazioni. Sempre con un’attitude Parisienne, che non guasta mai.