Alexander McQueen

Vittorio Francesco Orso Ferrari
5 marzo 2018

La metamorfosi si fa tema ricorrente della collezione autunno-inverno 2018/2019 firmata Alexander McQueen: un’evoluzione della donna che da gracile e delicata si trasforma sul catwalk in forte e determinata.

Come una farfalla, Sarah Burton disegna vestiti fluidi e leggeri, dominati da ali voluttuose create attraverso impalpabili giochi di frange, spacchi, ruches e volant. Forme in divenire, fluide e scivolose, tratteggiano abiti e gonne sensuali, ricche e dai ricordi naturali: stampe e colori lucenti richiamano infatti il mondo della natura.

Preziosi dettagli in seta, pelle e pizzo si accostano a mini bugs ricamati su skirts e vestiti, ricordando quanto la donna non sia altro che la creatura più seducente che la natura potesse donarci.

In continua trasformazione, la donna firmata McQueen passa da completi di sartoria dal taglio maschile, rivisitati e fasciati in vita con maxi cinture leather ed accentuati sui fianchi, a larghi abiti alle caviglie, sinuosi ed eleganti.

Piume, frange e booties in pelle completano questa nuova collezione, forte ed espressiva.