Chloé

Alessandra Cesana
27 settembre 2018

Altro importante traguardo per la designer di Chloé, Natacha Ramsay-Levi, che ha incantato il pubblico con una collezione primavera-estate 2019 ispirata allo stile bohémien rivisitato in chiave moderna.

La Maison de la Radio di Parigi è stata la magica location della sfilata che ha portato in scena una donna naturale e disinvolta, tra la prima parte dello show chiamata “caravan” e la seconda “Ibiza”. Ma scordatevi i fiori, i jeans e i simboli della pace: non si tratta di una collezione che volge lo sguardo al passato, ma, anzi, di una rilettura moderna dello stile bohémien.

Linee morbide e fluide, colori terrosi alternati a un pattern ricorrente, cinture dolcemente appoggiate sui fianchi, la donna Chloé è libera e spontanea, persino quando indossa il completo. Sempre su tonalità neutre, ma su forme completamente nuove, viene proposta la plissettatura tipica della Maison, che, per le ultime uscite, si abbina elegantemente a gilet e accessori in pelle con applicazioni di maxi pietre.

E infine, un elogio alla femminilità: come riporta simbolicamente la t-shirt, multicolor e delavé, destinata a diventare un must have.