Christopher Kane

Matteo Croci
19 febbraio 2018

“Let’s talk about sex”. La sessualità e la seduzione, esplorate in tutte le loro manifestazioni, sono l’ispirazione principale della nuova collezione di Christopher Kane, protagonista di uno show a tinte provocanti in occasione della Fashion Week londinese.

Lo stilista ha preso ispirazione dai celebri manuali di Chriss Foss e Charles Raymond “The Joy of Sex” e “More Joy of Sex” per portare in scena qualcosa che per definizione è “giocoso, primitivo e perverso” e che si pone in discontinuità rispetto a ciò che abbiamo visto fino ad oggi in passerella.

Il sesso diventa l’emblema del potere della donna, ma anche del puro divertimento, come mostrano le raffigurazioni sugli abiti e le maglie color carne, rifiniti con piume di marabù. Tutto è perfettamente in linea con il suo spirito di ribellione, con l’obiettivo di lasciare un segno tangibile nell’immaginario del suo pubblico.

Per non scadere nella volgarità, Kane ha anche proposto una serie di capi perfetti per la stagione invernale: i cappotti spigati sono oversize ma stretti sul punto vita, le giacche di pelle hanno dettagli audaci. Per quanto riguarda gli abiti, dominano il pizzo e le trasparenze che vanno a sottolineare ancora di più la femminilità della sua donna ideale, coperta solo di macramè e lingerie.

Il lato pratico della collezione si rintraccia invece nelle calzature, che strizzano l’occhio alle cosidette Ugly shoes, risultando immediatamente di tendenza: il designer scozzese ha collaborato con Z-Coil – brand di scarpe ortopediche – per realizzare sneakers e sandali dall’iconico tacco a spirale, impreziosito di strass multicolor.