Erdem

Matteo Croci
19 febbraio 2018

Fiori a profusione, velluti, fantasie damascate e drappi: a Londra va in scena la collezione autunno-inverno 2018/2019 firmata Erdem.

Lo stilista porta in scena tutto il fascino della Victorian Age e veste la donna di abiti sontuosi, che a tratti nascondono un animo velatamente dark. Un gusto rétro, che allo stesso tempo acquista il sapore della contemporaneità.

Il viso delle modelle è coperto da tulle bianco e nero, quasi a volerle proteggere da sguardi indiscreti; indossano abiti in velluto con ricami e applicazioni décor, tailleur di ispirazione maschile a pelle, gonne a corolla, completi con top tempestati di fiori jacquard, mixati al Principe di Galles dei pantaloni. Ai piedi, stringate maschili in pelle, mary-jane e ballerine in velluto.

A contrastare con l’animo dark, un velo di fragilità e di delicatezza, che crea un figurato vedo non vedo con assoluta femminilità.

Erdem Moralioglu scrive un pezzo in più della storia del suo iconico brand: un racconto di romanticismo, per una donna lontana dai dettami del fashion system.