Giorgio Armani

Mirco Andrea Zerini
23 settembre 2018

Sono i colori dell’acqua il punto di partenza della nuova collezione donna di Giorgio Armani, presentata sulle passerelle milanesi.

Un percorso fluido ed che si concretizza in colori che diventano emozioni, emozioni che diventano colori: tutto è mutevole, ma senza snaturare i canoni estetici della donna Armani, elegante e chic per antonomasia.

Il focus è la palette: grigi metallici, colori pastello sfumati, riflessi multicolor e tinte brillanti colorano un guardaroba fatto di completi giacca-pantalone dai volumi morbidi, abiti plissettati, capispalla leggeri e uniscono texture sofisticate simulando materiali naturali come il marmo, le squame di pesce e le sfumature della terra.

Perfettamente equilibrati gli accessori: stivaletti e sandali tra le calzature, piccole borse da sera in rete e maxi shopper per la bags collection.

Delicata ma energica, elegante ma sportiva: Re Giorgio conquista ancora una volta il pubblico dell’Armani Teatro di via Bergognone portando in scena la sua idea di donna, quasi atemporale e inimitabile.