Giorgio Armani Privé

Mirco Andrea Zerini
2 Luglio 2019

La settimana dell’Haute Couture ospita l’italianità firmata Giorgio Armani Privé: la linea di Alta Moda ha sfilato sulla passerella allestita al Petit Palais di Parigi.

Re Giorgio s’ispira allo stile folk di fine anni Ottanta per una collezione più luminosa che mai, fatta di un’eleganza che riecheggia nei tessuti, nelle lavorazioni, nei modelli e nell’incedere della sua donna. Che scopre nel suo guardaroba più sofisticato una palette giocata su toni pastello come il rosa, il verde menta e l’azzurro polvere, illuminati da colori metallici e dai grandi classici come il bianco e il nero.

Ben 82 uscite che si compongono di abiti da sera scintillanti con giochi di tulle e organza sovrapposti, giacche kaftano e blazer a macro o micro pois, pantaloni dai volumi ampi e lunghi capispalla che accompagnano il movimento armonico dei longdress.

Tutto è brillante: cristalli, applicazioni, ricami e paillettes illuminano i look e l’intera sala, creando riflessi insoliti.

Ad assistere successo parigino di Armani, un parterre di celebrities d’eccezione del calibro di Nicole Kidman, Sara Sampaio e Alessandra Mastronardi.