Givenchy

Vittorio Francesco Orso Ferrari
30 settembre 2018

Un incredibile e misterioso gioco di laser e getti di vapore uniti a formare il logo ‘GIVENCHY’ accompagna la collezione primavera-estate 2019 firmata da Clare Waight Keller.

I Am Your Mirror” è il titolo di questa linea androgina, fortemente ispirata alla scrittrice svizzera Annemarie Schwarzenbach, nota per indossare a proprio piacimento abiti sia da uomo che da donna.

Della stessa lunghezza d’onda sono infatti i capi proposti dalla designer, che irrompono con forza nel dibattito più attuale che mai sull’identità di genere: un’estetica pura e pulita da inutili frivolezze, sobria nelle linee e nei tagli.

Riescono così a superare le differenze di genere larghi pantaloni cargo dalle maxi tasche applicate, stretti giubbotti da biker e lunghi cappotti in pelle.

Anche la sera si trasforma: lo chiffon e la seta possono tradursi in reggiseni a ventaglio ed eterei abiti da cocktail monospalla, discreti ed eleganti.

Sono infine le stampe optical, insieme a tessuti sparkling e applicazioni luccicanti come diamanti, a impreziosire i semplici e lineari vestiti femminili, disegnando una donna ed un uomo finalmente padroni della propria armonia.