Guglielmo Capone

Alberto Corrado
12 gennaio 2014

LUX_2344

Di Guglielmo Capone si deve celebrare il ritorno dopo un periodo di assenza sia dalle passerelle sia dalla cronaca della moda.
Ora, inserito il suo marchio in un grande gruppo come quello di Twin Set Simona Barbieri, Capone si ripresenta con una collezione uomo che non ha perso né la freschezza dei suoi primi anni stilistici né lo smalto del suo savoir faire.
La collezione è plausibile con un uomo di oggi, ma lo riporta un po’ indietro negli anni in aspetti più eleganti, nelle atmosfere fumose del jazz e nell’euforia di Glenn Miller.
Ecco da dove arrivano i cappotti di doppio panno, le giacche e i pantaloni di lana armaturata, i caban e i parka, il classico trench e il twin set formato da un cardigan voluminoso e un maglione a collo alto – ovviamente dello stesso colore e dello stesso filato mouliné -, o dal cappotto abbinato ai pantaloni, una soluzione molto in voga sulle passerelle in questi giorni e che sorpassa a sinistra l’uso della giacca.
I colori sono essenziali e decisi: cera, cammello, ebano e nero.

Alberto Corrado

Guarda la collezione:

LUX_2372

Pagine: 1 2 3