Jason Wu

Vittorio Francesco Orso Ferrari
9 febbraio 2018

Jason Wu porta in passerella a New York l’autunno-inverno 2018/2019 per lei in una cornice floreale raffinata ed elegante: al pari dell’ambientazione, la collezione si mostra femminile e ricercata nel proprio essere, scandita da abiti sensuali e movenze fluide.

Morbide asimmetrie tessili, enfatizzate da profondi spacchi e pudiche trasparenze, fasciano leggermente il corpo in un continuo gioco di ritmi e fruscii. Una lady romantica calca il catwalk, amante di applicazioni, strass, gioielli che si rincorrono come motivo artistico sulle creazioni aeree.

La patina sofisticata lascia il posto a un mood più aggressive grazie all’utilizzo di tinte fluo-metalliche ispirate alle “Seven Magic Mountains“, l’installazione arcobaleno nel deserto di Las Vegas firmata da Ugo Rondinone, che vanno a impreziosire i liquidi rasi di seta, capaci di rendere i vestiti voluttuosi nel proprio incedere.

Ricercata e signorile, la linea non rinuncia al classico total black, a volant e plissettature, oltre ai tradizionali chiffon e ai pizzi chantilly e macramè. Una donna preziosa (con stile).