Kenzo

Vittorio Francesco Orso Ferrari
28 febbraio 2018

È un vero e proprio banchetto, immersi in una giungla tropicale in quel di Parigi, la location d’eccezione scelta da Kenzo per presentare la collezione Memento 3 per l’autunno-inverno 2018/2019.
Ad aprire la sfilata è una fitta oasi amazzonica, dominata dal chaos dell’iconica tigre Made in Kenzo, seguita da abiti a stripes, colorati ed appariscenti.
Contrasti cromatici, insieme a flora e fauna si combinano su maglie, gonne e cappotti, attingendo dal mondo della natura l’ispirazione primaria.
Carol Lim e Humberto Leon si immergono nell’arte di Henri Rousseau, prediletto dal fondatore della Maison, Takada, trasformando tele ed arazzi in abiti dalle fantasie appariscenti, fatte di colori vivaci e contrasti voluti, tra stripes arcobaleno e jacquard eleganti che cedono il passo a ruches svolazzanti.

Un viaggio negli archivi storici del brand si trasforma in una nuova rappresentazione del mondo maschile e femminile Made in Kenzo, rivisitato in chiave contemporanea.