Lorenzo Riva

staff
23 settembre 2010


È nello spazio Meritalia di Via Durini che quest’oggi, giovedì 23 Settembre, Lorenzo Riva dà l’appuntamento ai suoi ospiti per condividere con loro l’emozione dell’ufficializzazione della Collezione Prêt-à-Porter Primavera/Estate 2011.
Sono le ore 20 e l’open space, ex cinema Durini, giocato sulle trasparenze dei vetri e sui grigi degli acciai e delle resine, si popola del pubblico itinerante e poliedrico della moda.
Il defilé si apre in sordina, fra la distrazione generale; ma con la prima uscita nei toni del bianco e grigio perla, il brusio si attenua fino a sparire del tutto.
Si susseguono in passerella capi di ispirazione anni ’40 con la citazione delle fasce-turbante e delle maniche montanti, rivisitati in chiave anni ’70 nei pantaloni ampi sul fondo e la vita alta.
È una femminilità delicata ed elegante quella che si evince dai modelli affusolati ed essenziali, e dalle linee pulite che confluiscono in volants in sbieco lungo le scollature o i giri manica, nelle giacchine trapezio e nei soprabiti bonton con maniche ampie arricciate sul fondo.
Qualche interessante monospalla in cady o crêpe de chine e giochi di plissettature e drappeggi, hanno contraddistinto la linea sera.
Per i colori si spazia dall’avorio al nero, passando per il corallo ed il turchese; tenui rami di pesco con infiorescenze a sorpresa in un delicato tono d’azzurro fanno da contraltare ai narcisi gialli di un lungo chemisier.
A completare lo stile Riva, le calzature con plateau monocrome o bicolori di Rizieri, ed i sautoirs di grandi perle grigie e cristalli di rocca uniti a forme geometriche d’argento dei bijoux di Barbara Cardamone.

Cecilia Calzolari Irace