MSGM

Mirco Andrea Zerini
14 gennaio 2018

Vi ricordate le avventure di Stifler, il protagonista degli episodi di “American Pie”? Ebbene sì, cambiano le annate ma lo spirito studentesco rimane sempre immutato.

Benvenuti nella University of Casuality firmata MSGM, un ateneo popolato di giovani ragazzi dal viso pulito, che nella loro calma tumultuosa nascondono un’irrefrenabile tentazione per la trasgressione più audace.

Sulle note delle canzoni di Franco Battiato prende il via la sfilata per il prossimo autunno-inverno all’Università Statale di Milano, che si compone di look Back to School comodi e pratici.

Jogger a vita alta, T-shirt con slogan e parole impertinenti che normalmente si trovano sui muri dei bagni maschili, pantaloni in velluto colorato, capispalla in pelle oversize, maglioni cozy dominano sul catwalk e il risultato è un mix and match tra stile preppy, sportswear e workerwear di lusso, simbolo di un uomo svincolato dalle regole comuni.

L’animo ribelle di una generazione giovane trapela da alcuni dettagli inconfondibili: il classico blazer si porta con denim pants regular fit, la cravatta s’indossa con pantaloni tartan e anfibi, le camicie perdono la loro allure classica e si riempiono di patch della confraternita di appartenenza.

Tra gli accessori, sneakers, anfibi, boots e berretti con visiera; in aggiunta gli zaini – vero e proprio simbolo della vita da studente – realizzati in collaborazione con Eastpak.

Massimo Giorgetti ci parla ancora di un uomo in cerca di un’identità precisa, e questa volta lo fa ripercorrendo una delle tappe fondamentali del suo percorso di crescita, sempre con una vena ironica e mantenendo saldi e riconoscibili i canoni stilistici del brand.