N°21

Matteo Croci
21 febbraio 2018

Sulle passerelle della Milano Fashion Week sfila la collezione donna autunno-inverno 2018/2019 firmata N°21, che mostra una majorette moderna o meglio, una cheerleader.

Alessandro dell’Acqua parte dal momento esatto in cui la donna, terminata la sua esibizione, torna alla quotidianità e dall’idea di uno spettacolo cheap che in realtà nasconde un animo profondamente glamour e di tendenza: nascono così una serie di amabili contraddizioni che spingono lo stilista verso universi insoliti ed ancora inesplorati.

Tutto è il contrario di tutto: lo stile punk si fonde al glam, lo spirito dark con lo scintillio delle paillettes, il maschile con il femminile.

A donare tocchi di luce sfavillante intervengono le insegne di una Las Vegas illuminata a giorno, che compaiono su cappotti e trench paillettati, il vero punto di forza dello show.

Una creatura dal carattere forte e deciso quella portata in scena dal designer che, come ogni stagione, dipinge l’immagine di una donna in carriera, che indossa abiti da sera con perline abbinati a parka, così come pantaloni da cavallerizza in PVC, sciarpe e camicie da boscaiolo, mostrandosi in tutta la sua concretezza.

Alessandro dell’Acqua non ci sorprende, ma per il semplice motivo che il suo estro ha da sempre un appeal inconfondibile che, anche questa volta, gli permette di emergere in maniera radicale e decisa.