Off-White

Matteo Croci
1 marzo 2018

 

Da qualche stagione uno degli show più attesi della Paris Fashion Week è quello di Off-White, il brand diretto da uno dei designer più hot del momento: Virgil Abloh.

Per l’autunno-inverno 2018/2019, lo stilista catalizza l’attenzione con un riuscito mix tra streetwear e sartoriale, glamour e underground, pret-a-porter e Couture.

In apertura Bella Hadid che, fin da subito, introduce una delle novità di stagione: una stampa tappezzeria con scene equestri, tessuto icona per body, abiti, chemisier e blazer, che si fondono perfettamente con il bianco candido della camiceria dal taglio maschile. A mano a mano che lo show entra nel vivo, l’animo street emerge in tutta la sua forza: abiti patchwork con inserti in pitone, micro bomber stampati, abiti in mesh portati con stivali in pelle e altissimi cuissardes pale blue in stampa cocco.

Abloh ama le contaminazioni e si dimostra un vero fuoriclasse nell’assemblare e nel distruggere stili e tendenze. Non mancano proposte che strizzano l’occhio all’universo dell’Haute Couture: gonne in tulle impalpabile da abbinare a body in colori pastello, abiti ricchi di sovrapposizioni ed effetti degradè indossati con sandali a listini o lunghe tuniche che ricordano i pepli.

Non ultimo, il tailoring: la donna Off-White ruba dal guardaroba di lui blazer sartoriali in Principe di Galles grigio indossati a pelle e li abbina a pantaloni dal taglio ampio, comodi e morbidi.

Non c’è nulla da dire: ogni stagione il designer macina successi e conferma tutta la sua creatività.