Philosophy

Mirco Andrea Zerini
22 settembre 2018

Sensuale, femminile ma anche determinata e fiera: è la donna descritta da Lorenzo Serafini per Philosophy che, per la collezione primavera-estate 2019, intraprende un viaggio attraverso il deserto arido e caldo, traghettandoci in un’oasi bohemienne.

Una palette scarna ed essenziale fa da sfondo ai capi in passerella: longdress eterei e leggerissimi, pantaloni oversize con top arricchiti da volant, minidress stretti in vita da cinture in corda, gonne voluminose a balze e camicie con pettorine da smoking. Un’inedita stampa pitone porta una ventata tropicale su hot pants da abbinare a camicie e blazer sartoriali, trench ultralight e completi con crop top e pantaloni con le pinces, mentre la ciniglia aggiunge un tocco sporty-chic alle jumpsuit in cromie terrose.

Sul finire, ecco comparire una serie di pantaloni in denim leggero tempestati di paillettes e abbinati a t-shirt basiche personalizzabili.

Tra gli accessori spiccano foulard e sciarpe da annodare e usare come cinture, ma anche ankle boots e sandali in corda con dettagli in legno.

Serafini mantiene inalterato l’heritage del brand nell’orbita del gruppo Aeffe: l’animo giovane e irriverente della donna Philosophy non perde il suo vigore, ma viene rivisitato in chiave moderna e assolutamente contemporanea.