Prabal Gurung

Vittorio Francesco Orso Ferrari
9 settembre 2018

È Rainbow la collezione primavera-estate 2019 firmata Prabal Gurung: un tripudio di colori e luci inonda la passerella co-ed newyorkese capeggiata dal Clan Hadid al completo (Gigi, Bella e Anwar), celebrando un inno di pace, unione e tolleranza.

È in questo spirito di condivisione e fratellanza che gli abiti si riempiono di contaminazioni etniche, che prendono ispirazione da luoghi sparsi ovunque nel mondo, dai villaggi africani alle vesti indiane, dai gioielli tribali ai ricami sudamericani.

Distanze chilometriche che si trasformano in dettagli da abbinare, cuciti sullo stesso capo: piume, pailettes e perline diventano così particolari da saper portare insieme, da cui imparare.

Stampe floreali, sfumature ed effetti psichedelici, stripes sgargianti e pattern tartan 2.0 si accostano invece l’un l’altro, a formare una nuova filosofia di comunione e dialogo, non solo tessile ma anche – e soprattutto – sociale.