Ralph Lauren

Martina D'Amelio
7 settembre 2018

Una sfilata evento nel cuore di Central Park per celebrare il suo 50esimo anniversario: Ralph Lauren dimostra che gli anni, per il brand, sembrano non passare mai.

Sotto i riflettori nella suggestiva cornice della Bethesda terrace a New York, in un allestimento volto a ripercorrere il lungo heritage a base di video e immagini d’archivio, oltre 500 ospiti hanno applaudito le 170 uscite per l’autunno-inverno 2018/2019, che hanno visto avvicendarsi non solo la linea Ralph Lauren Collection, ma anche le linee Polo per uomo, donna e bambino. Un guardaroba che veste tutta la famiglia da 50 anni a questa parte ha preso vita in passerella: a partire dalla suadente lussuosità della main line, giocata su giacche in pelle con frange, pantaloni slim da cowboy, abiti patchwork, giacche Apache, cinturoni, maglioni in cashmere oversize, gonne midi di frange, coppole corduroy, cappotti lunghi da caballero e long dress di velluto in toni boschivi e magici che mixano il più puro tex mex con il più sognante American Dream (ma sono realizzati in Italia). E poi l’omaggio all’orsetto, alla bandiera, al cavallino di Polo Ralph Lauren, etichetta gettonatissima che non smette di fare breccia nel cuore di tutti – dai 3 anni in su. Ed ecco sfilare il vecchio e il giovane, la famiglia e i fidanzati, il nonno e il nipote, in total look RL college style e coloratissimi, tra check e maxi sciarponi, pullover e blazer a quadri, denim e piumini sportivi. Il must-have? La felpa a righe arcobaleno con maxi logo POLO lettering, la giacca double breasted a maxi check, e perché no, il pullover con teddy bear in limited edition.

Ad applaudire l’eterno ragazzino e il suo eternamente giovane brand, Blake Lively, Kanye West, Robert de Niro, Steven Spielberg, Hillary Clinton, Oprah, Anne Hathaway, , Jessica Chastain. E poi Donna Karan, Calvin Klein e Alexander Wang. Tutti uniti per celebrare uno (stiloso) pezzo d’America.