Roccobarocco

staff
22 settembre 2010


Un omaggio alla natura e alla bellezza e ad un sogno ecologico viene espresso nella collezione Primavera/Estate 2011, grazie ad un continuo gioco di luci, movimento, acqua.
Le trasparenze infatti sono rese grazie alla tecnica “acquarello” per i colori tenui, nei pull lunghi, di maglina trasparente e nei tubini realizzati in jersey, il tessuto più duttile e versatile.
Il drappeggio è morbido sui fianchi e dà eleganza e ricchezza alla semplicità delle linee avvolgendo la figura femminile.
L’animalier nelle lunghe camicie in lino e in seta è alternato ai pantaloni disegnati sul corpo.
Un nuovissimo e originale tessuto viene invece ottenuto da intrecci di fili di seta e cotone, lo chinet estivo, con effetto fatto a mano ma leggerissimo.
L’effetto bustier tipico della maison crea attraverso nervature e cuciture disegni tradizionali e geometrici nei top e negli abitini,leit motiv anche per la sera con gonne fluide e garza.

Leonora Cassata