Schiaparelli

Vittorio Francesco Orso Ferrari
2 luglio 2018

L’elegante Haute Couture parigina incontra la natura animale, primitiva e selvaggia sul défilé della collezione Alta Moda autunno-inverno 2018/2019 firmata Schiaparelli.

Schiaparelli Animalia Fantasia” apre le porte del Palais Garnier, che per l’occasione si trasforma in una savana incontaminata, ricca e altezzosa, rivelando una nuova personalità femminile, raffinata e cosmopolita.

Il romanticismo parigino incontra così le forme mediterranee, mentre il classicismo romano si alterna alla sensualità della notte, celebrando un mondo opulento, ricco di piume, parrucche, cristalli, ricami e pizzi di ogni genere.

Pailettes luccicanti si affiancano a perline preziose e stampe animalier, che spaziano dal pitone allo zebrato, omaggiando una donna forte e ironica, che abbina con maschere ed eccentrici copricapi dalle forme animali: fenicotteri, cani, conigli e farfalle si trasformano in motivo ricorrente su vestiti eterei ed abiti da mille e una notte.

Stelle e costellazioni, volti e opere d’arte invece si scambiano ricamati su gonne e corpetti, in un gioco di continua libertà e femminilità.

Il corpo diventa protagonista, esaltato da volumi e forme avvolgenti, linee pulite e tagli fluidi, chiaro elogio a una sartoria preziosa, attenta ai minimi dettagli, capace di fare di una donna un sogno.

Spiccano i colori, sgargianti e accesi, impreziositi da pietre e petali, che disegnano uno spirito rinnovato, che unisce l’umano all’animale, il minerale al vegetale.

L’artigianalità si trasforma così in abito, puro e sofisticato, definendo un mondo audace che racconta una donna dal carattere forte ma romantico.