Thom Browne

Vittorio Francesco Orso Ferrari
4 marzo 2018

Non è una semplice sfilata quella proposta da Thom Browne per l’autunno-inverno 2018/2019, ma una vera e propria performance di mimica e portamento.
Connubio perfetto tra la sartoria maschile parigina e l’Haute Couture sensuale e femminile Made in France, la collezione crea audaci espressioni di surrealismo stilistico.
Asimmetrie, tagli, ritagli, giochi di decostruzioni e volumi architettonici si trasformano infatti in capi dall’aspetto prettamente maschile, dai romantici ricordi sensuali.
Il grigio e la flanella disegnano forme ricercate e contorni precisi. Non mancano ironia e poesia, chiavi di lettura imprescindibili per comprendere questo nuovo mondo in cui cappotti, bustiers ed abiti si trasformano in espressione surreale di una nuova Donna, oggi più protagonista che mai.