Valentino

Luca Antonio Dondi
3 Luglio 2019

A suggellare la settimana dell’alta moda parigina, Pierpaolo Piccioli porta in passerella una nuova collezione firmata Valentino Haute Couture per l’autunno-inverno 2019/2020 all’insegna della libertà, della stravaganza e, naturalmente, della bellezza.

È ormai diventata quasi una tradizione quella di mostrare sui social, a pochi giorni dalla sfilata, i volti e i nomi di chi sta dietro alle creazioni, di tutte quelle persone che impiegano centinaia di ore per confezionare abiti straordinari. Quello che la Maison vuole trasmettere è la passione e l’umanità che sta dietro una collezione di tale portata: la sua vera forza, che la rende potente e dal valore inestimabile agli occhi di chi la osserva.

La stessa umanità che scopriamo nel dietro le quinte si ritrova in passerella, dove ogni abito parla da sé, ha una storia da raccontare e una propria personalità forte e vigorosa. In un’epoca in cui gli uomini al potere inneggiano all’isolamento, alla chiusura e alla paura di chi ci sta intorno, a Parigi vanno in scena 71 capi di alta moda che celebrano la multiculturalità, l’inclusione e la bellezza di essere diversi.

Pierpaolo Piccioli trasforma in Haute Couture parka in lana e cappe di taffetà, tuniche intarsiate e maxi dress arricciati, fiori e animalier, copricapi etnici e stivali con le frange. I ciuffi di lana si rivestono di eleganza al pari di piume e cristalli e i look top-pantalone eguagliano gli abiti da sera per classe e glamour. Un inno alla stravaganza in cui volumi e colori sono portati quasi all’esagerazione, per un effetto teatrale che ammalia e conquista.

Top model di ieri (Lauren Hutton e Cecilia Chancellor) e di oggi (Gigi Hadid e Vittoria Ceretti) insieme per recapitare il messaggio globale di Pierpaolo Piccioli che, a fine défilé, esce in sala accompagnato dal suo team. E, come simbolico gesto finale, in tutta spontaneità, ogni membro della squadra saluta e abbraccia il signor Valentino Garavani seduto in prima fila, visibilmente commosso come anche Gwyneth Paltrow, Celine Dion e Naomi Campbell sedute di fianco a lui. Il ritratto di una storia di moda autentica, quella che ci piace e appassiona. E che non vorremmo mai smettere di vedere.