Vivienne Westwood

Vittorio Francesco Orso Ferrari
29 settembre 2018

Cross dressing e scambi gender danno origine alla nuova collezione primavera-estate 2019 firmata dal designer Andreas Kronthaler per Vivienne Westwood.

Parrucche a tinte fluo, sedie indossate come cappelli e vassoi tramutati in abiti disegnano una donna moderna e divertente, mentre abiti in tulle, pizzi ed organza trasformano culturisti in skate, in orgogliosi attivisti Queer stereotipati.

Come il giorno e la notte, anche l’abbigliamento casual, leggero e poco impegnativo strizza l’occhio al mondo della sera, in cui prevalgono invece corpetti preziosi e abiti ricercati; mentre motti, slogan e acronimi vengono stampati a maxi caratteri su canotte e tuniche genderless.

La collezione diventa anche l’occasione per il lancio della prima linea di biancheria intima, realizzata in collaborazione con l’amica e designer Yasmine Eslami.