Yohji Yamamoto

Alessandro Brazzelli
20 Giugno 2019

Yohji Yamamoto racconta il suo uomo con semplicità e precisione nella nuova collezione primavera-estate 2020.

Il designer, da sempre considerato un avanguardista per le sue silhouettes precise, i colori solidi e l’ispirazione minimale, riporta queste sinergie ancora una volta sulle passerelle di Parigi.

Le forme sono oversize, i look rilassati e morbidi; i pantaloni fluttuano al camminare dei modelli, le camicie disegnano la figura e i cappotti in crêpe di seta scivolano lungo il corpo fino alla caviglia.

Nella seconda parte si lascia spazio a decorazioni araldiche che danno un tono quasi cavalleresco ai completi. Filo conduttore di questa stagione sono i toni scuri che vengono utilizzati per look monastici, ma suggestivi e romantici.

A completare gli outfit, anfibi alternati a sandali bassi, portati sia con sia senza calze e dalle influenze military.