Sport

Shaun White: chi è il re dello snowboard ora ai Mondiali?

Alessandro Cassaghi
4 Febbraio 2019

Sono partiti i campionati del mondo di snowboard, che impegneranno i nostri atleti fino al 10 di febbraio a Park City, una celebre stazione sciistica degli Stati Uniti d’America. Nelle gare, sia maschili che femminili, gli atleti si sfideranno in diverse specialità (snowboardcross, singolo e a squadre, big air, slopestyle, gigante parallelo, slalom parallelo e halfpipe) per una medaglia. Ma chi dovranno battere i nostri azzurri per raggiungere la vittoria? Un nome su tutti è quello di Shaun White, un vero mostro sulla neve. Oggi vi raccontiamo chi è questo atleta fenomenale quanto spericolato!

Il pericolo è il suo mestiere
L’attesa è grande: anche quest’anno vedremo Shaun White completare il leggendario 1440? Questo salto con avvitamento di 1440 gradi (sono ben 4 rotazioni complete) è il più difficile che il campione abbia mai provato. Infatti nell’ottobre del 2017 si stava allenando per “chiudere” questo pericoloso trick sullo skateboard, in Nuova Zelanda, ma qualcosa andò male. Perse il controllo della tavola e la caduta gli costò 62 punti di sutura divisi tra fronte, naso e labbro. Inutile dire che dopo quel terribile infortunio si presentò ai mondiali del 2018 sulla neve e vinse con lo stesso trick. Mostruoso.

Gli inizi: sulle piste a soli 4 anni
Dovete sapere che Shaun White ha iniziato giovanissimo a scendere dalle piste innevate: aveva solo quattro anni quando gareggiava contro il fratello maggiore. Vincendo. Quando compì sei anni la madre di Shaun, allora, per farlo “rallentare” gli mise lo snowboard ai piedi. È il caso di dirlo: mai intuizione fu più azzeccata!

Un talento anche sullo skate
Shaun scoprì di essere un fenomeno dello skate a soli nove anni. Ad un trofeo in uno skate park locale venne notato dal mitico Tony Hawk (uno dei più bravi skater della storia), che lo spinse ad allenarsi duramente. L’insegnamento diede presto i suoi frutti e Shaun “prese il largo”: firmò il suo primo contratto a 13 anni con un’azienda del settore dello snowboard, per diventare professionista a 17. Da quel momento ha fatto incetta di medaglie agli X Games (alcune tra le più importanti gare dello skate), vincendo gli ori del 2007 e del 2011.

Un futuro nel cinema?
Shaun White non è solo un atleta al top nella sua disciplina. Quando lo statunitense non avrà più voglia di rischiare di rompersi l’osso del collo tra evoluzioni sulla neve o sfrecciando sullo skate, potrebbe benissimo iscriversi all’Actors Studio! Infatti Shaun può già vantare, anche se in pur piccole parti, due ruoli da attore in Amici di letto (Friends With Benefits) del 2011 e Stretch – Guida o muori del 2014. In entrambe le occasioni ha recitato nel ruolo che gli riesce meglio: se stesso!

Ha dei soprannomi molto curiosi
Shaun White viene comunemente chiamato The Animal o The Flying Tomato. Questo perché, a detta di molti, Shaun somiglia ad Animal, il personaggio del Muppet Show dai lunghi capelli rossicci che suona la batteria. Anche l’altro soprannome, The Flying Tomato, è dovuto alla sua folta capigliatura rossa come un pomodoro: svolazza ogni volta che White si esibisce in pericolose evoluzioni negli skate park o sulle piste innevate.

 

 

 



Potrebbe interessarti anche