Gossip

Star offline: 10 celeb che non troverai sui social e perché

Beatrice Trinci
18 Settembre 2019

Nell’era digitale che ormai si appresta a diventare 5.0 è impossibile non sapere cosa sia una story, un follower o un like. Semplici inglesismi che negli ultimi anni sono entrati a far parte del nostro lessico quotidiano, tra uno scatto condiviso e l’altro. Ma se da una parte c’è chi non rinuncerebbe mai al proprio profilo virtuale, dall’altra non bastano le dita di entrambe le mani per tenere il conto delle numerose – e famosissime – celeb che hanno rinunciato a ogni forma di social network, rifiutando categoricamente questo lato iperconnesso della tecnologia.

È questa diffidenza, infatti, ad accomunare star del calibro di Jennifer Lawrence, Scarlett Johansson ed Emma Stone, che in più interviste hanno dichiarato come Instagram e simili forniscano una visione prepotentemente falsata della realtà. Una scelta che può sorprendere molti, data la giovane età delle attrici. Ma il rifiuto verso i social non è solo cosa da donne: tra i belli di Hollywood disconnessi anche George Clooney, il quale ha ironicamente affermato che, amando concedersi un buon bicchiere di vino ogni sera, troverebbe pericoloso avere a disposizione un canale dove condividere foto e video, “basterebbe pochissimo per scatenare un disastro”.

Curiosi di saperne di più? Ecco perché non troverete mai queste 10 celeb sui social.

Emma Stone
“Mi fa dare di matto vedere persone che pensano che la vita delle star sia la migliore possibile solo guardandone il profilo. Non è così”. Era il 2016 quando la celebre protagonista di “La La Land” dichiarava di non avere una grande considerazione dei social network come mezzi di comunicazione. Il motivo? Per Emma Stone Instagram e Twitter fanno apparire la vita delle celebrità come una passeggiata, un qualcosa di troppo facile, senza rifiuti, problemi e difficoltà: in poche parole, un’immagine del successo non veritiera e assolutamente pompata.

Jennifer Lawrence
Oltre che per il fortunato ruolo in “Hunger Games”, Jennifer Lawrence è conosciuta per le sue disavventure tecnologiche. Molti ricorderanno che negli scorsi anni i dati del suo Cloud (foto intime comprese) sono stati hackerati e subito diffusi in rete senza autorizzazione. Lei stessa ha dichiarato: “A malapena riesco a stare dietro alle e-mail, figuriamoci ai social. Internet poi mi ha mancato troppo di rispetto”. Non ci sorprende quindi che la talentuosa attrice abbia deciso di stare il più lontano possibile dal cyberspazio.

Kirsten Stewart
Affatto preoccupata di sentirsi tagliata fuori dal mondo, Kirsten Stewart ha paragonato i social network allo stalking. “È come se fossimo tutti pedinati – ha detto – E Twitter? Immagina di stare seduto lì a pensare se ciò che stai per scrivere è una cosa da far sapere al mondo. Ecco io non lo capisco, ci sono infiniti altri modi per impiegare il tempo speso su Internet”. Insomma, chi avrebbe mai immaginato che, vedendola indossare i panni della timida e insicura Bella in “Twilight”, nel privato la Stewart potesse avere questo caratterino?

Daniel Radcliffe
Riuscite a immaginare Harry Potter al telefono mentre cerca di postare un selfie con Hermione a bordo della sua scopa volante? Probabilmente no. E nemmeno il suo storico interprete, Daniel Radcliffe, lo fa. L’attore inglese, infatti, ha spiegato la sua assenza dai social come la volontà di proteggere a tutti i costi la sua privacy. Ma non solo: Radcliffe ha inoltre affermato di non avere tempo di pubblicare contenuti e di non volersi affidare a un collaboratore che condivida al suo posto, “così da non perdere autenticità”.

Bradley Cooper
La privacy non c’entra niente. A tenere a debita distanza Bradley Cooper da Instagram sono esclusivamente ragioni lavorative e artistiche. L’affascinante attore, che abbiamo visto recitare al fianco di Lady Gaga in “A Star Is Born”, pensa che gli spettatori non riuscirebbero a godersi in pieno le parti da lui interpretate se sapessero troppo della sua vita fuori dal set.“Come potrebbe un mio personaggio essere credibile se fino ad un attimo prima posto foto in cui faccio tutt’altro?”, ha spiegato.

Mila Kunis
Per Mila Kunis, invece, essere un fantasma in rete equivale a mantenere le giuste distanze. “Non voglio che la gente pensi di conoscermi abbastanza bene per colpa dei social, tanto da presentarsi sotto casa mia senza invito”, ha dichiarato l’attrice statunitense, celebre per i ruoli interpretati in commedie di successo, tra cui “Friends With Benefits” e “Bad Moms”. Una lingua spigliata e diretta, la sua, che non ha risparmiato nemmeno Twitter: “Se avessi un profilo non saprei nemmeno cosa twittare”, ovvero come togliere il problema alla radice.

Scarlett Johansson
Se cercate il suo nome su Instagram preparatevi a orde di fan page, ma a nessun profilo ufficiale. Anche Scarlett Johansson, infatti, non riesce a comprendere cosa ci sia di così affascinante – e utile – nei social network, trovando molto strano come tanti suoi colleghi vogliano condividere dettagli delle loro vite, come ciò che hanno mangiato a cena o l’aver appena finito di fare un sonnellino.

George Clooney
“Credo che non si debba mai essere così disponibili”. È con queste parole che George Clooney ha più volte criticato alcuni colleghi per la loro “dipendenza social”. Ma nonostante il suo condivisibile – o meno – punto di vista, c’è un motivo ancor più preciso per cui l’attore, seguendo le orme di Amal, ha deciso di tenersi alla larga da qualsiasi forma di connessione digitale. Quale? La gola. Le cene di Clooney, infatti, non finiscono mai senza un bicchiere, o due, di buon vino e, a detta sua, con la testa più leggera basterebbe pochissimo per scatenare un disastro virale.

Brad Pitt
Per sua stessa ammissione, Brad Pitt non si considera affatto un uomo tecnologico. Ma, oltre al suo spirito old school, l’attore ha deciso di tenersi alla larga dai social innanzitutto per proteggere la privacy dei suoi figli. Nonostante il declino del loro matrimonio, su questo è d’accordo con l’ex moglie Angelina Jolie, che ha sempre rifiutato di aprire un profilo Instagram, Twitter o Facebook per salvaguardare la quotidianità e le abitudini della propria famiglia.

Keira Knightley
“Mi ha fatto sentire un po’ come se mi trovassi nel cortile della scuola e non fossi popolare”. Con questa pungente metafora Keira Knightley ha spiegato alla stampa il suo modo di vedere i social network. La celebre interprete di “Anna Karerina”, infatti, ha provato a iscriversi a Twitter nel 2016, per poi cancellare il suo profilo solo dopo 12 ore. “È la stessa sensazione di quando sei al liceo e non sei tra i più cool – ha dichiarato – Resti in disparte a osservare tutto il tempo cosa fanno gli altri, sentendoti nessuno”. Un punto di vista amaro ma senz’altro comprensibile.



Potrebbe interessarti anche