Cinema

Star Wars si risveglia con (la) forza

Giorgio Raulli
24 dicembre 2015

1

30 anni dopo gli avvenimenti de Il Ritorno dello Jedi (1983), dopo che i ribelli avevano sconfitto l’Impero, Luke Skywalker (Mark Hamill), considerato l’ultimo Jedi, si è esiliato in un luogo sconosciuto. Intanto la Repubblica appoggia la Resistenza, una forza militare guidata da Leia (Carrie Fisher), contro il Primo Ordine, una pericolosa fazione nata dalla ceneri dell’Impero Galattico. Skywalker è disperatamente ricercato da entrambe le parti. Il misterioso Kylo Ren (Adam Driver) attacca un villaggio sul pianeta Jakku, alla ricerca di Poe Dameron (Oscar Isaac) e soprattutto di una mappa. Questa però è stata nascosta nel droide BB-8, fuggito via in tempo. Il robot, insieme con la giovane Rey (Daisy Ridley), che lo ha trovato per caso, e con lo stormtrooper pentito Finn (John Boyega), è ricercato dal Primo Ordine. Per sopravvivere agli attacchi nemici, l’insolito trio è costretto a fuggire su una vecchia astronave abbandonata, che si rivelerà essere il famoso Millennium Falcon.

2

A J. J. Abrams la Disney ha affidato il compito di ripartire con le cronache fantascientifiche e guerresche di Star Wars. Probabilmente perchè si è affermato con maestria nel genere sci-fi ed anche perchè ha saputo già ri-avviare una saga lunga e delicata come Star Trek, per certi versi simile al franchise creato da George Lucas alla fine degli anni ’70. Il creatore di Alias e Lost non aveva un compito facile: doveva dare nuova linfa ad una storia entrata nel mito, recuperare l’universalmente riconosciuto strafalcione della Nuova Trilogia (quella degli anni 2000), proseguire con la giusta credibilità una trama conclusasi quando Abrams aveva solo 17 anni; e per finire, la cosa più difficile, accontentare un’oceanica schiera di fan dai gusti imprevedibili.

4

Possiamo dire però che c’è riuscito, operando in quello che forse era l’unico modo possibile: ricalcare quasi alla lettera temi, stili e narrativa del primo storico film, Una Nuova Speranza (anche noto con il titolo Guerre Stellari, del 1977). Star Wars: Il Risveglio della Forza si configura perfettamente come un remake dell’Episodio IV, ma se da un lato la poca innovazione potrebbe deludere, dall’altro si dimostra una geniale intuizione per potersi inserire come trait d’union fra le due trilogie, così tanto distanti tra loro. Han Solo (Harrison Ford), Chewbecca, Leia, il Falcon, la base Starkiller (molto simile alla Morte Nera), un leader malvagio (Snoke, interpretato in motion-capture da Andy Serkis), un robot che custodisce un’informazione preziosa (BB-8 ricorda molto R2-D2, ma anche Wall-E), paesaggi desertici, e molto altro, sono il collante che vuole costantemente ricordare al pubblico che può stare tranquillo, perchè anche se gli ingredienti sono mescolati diversamente, la ricetta è quella originale.

6

È difficile che a un fan della saga, o semplicemente a chi ha visto gli altri 6 film, non piaccia Il Risveglio della Forza; ben diverso potrebbe essere il discorso per quelli che (in molti) non hanno mai visto le pellicole di Guerre Stellari: i riferimenti al passato e molti rapporti tra i personaggi, o le problematiche da loro vissute, potrebbero apparire poco chiare a chi è digiuno di Star Wars. Tuttavia, l’operazione disneyana sul pubblico di nuove generazioni consiste proprio nel riproporre in salsa moderna una storia classica. I nuovi protagonisti riprendono quelli della Trilogia Originale, ma portano qualcosa di moderno, su tutti, il ruolo femminile molto più centrale. Inoltre azione, drammaticità e sagacia tengono indubbiamente incollati allo schermo.

10

Ottimo il cast, in particolare le “nuove leve” della saga, che hanno saputo giostrasi e rendersi credibili nonostante i personaggi siano ancora poco approfonditi (in particolare gli antagonisti), dato che in programma ci sono ben altre due pellicole. Un 3D non inutile, una colonna sonora ed effetti speciali non digitali chiudono senza dubbio un film che è stato ben studiato nei minimi dettagli per non deludere le aspettative. Star Wars: Il Risveglio della Forza è nei cinema italiani dal 16 dicembre.


Potrebbe interessarti anche