News

Starbucks fa già il bis (e il tris) a Milano: prossima tappa corso Garibaldi?

Clarissa Monti
11 luglio 2018

Milano è pronta ad accogliere caffè e frappuccini di Starbucks: l’arrivo in Italia del colosso americano è previsto per il 6 settembre, quando farà il suo ingresso trionfale in piazza Cordusio, inaugurando quello che sarà il suo store più grande in Europa.

Ma mentre i lavori nell’ex palazzo delle Poste procedono a ritmo serrato, si vocifera già di diverse nuove aperture: sembra infatti che il marchio della Sirena sia pronto a fare il bis e addirittura il tris sotto la Madonnina.

Nulla è confermato, ma secondo le indiscrezioni lanciate dal Corriere della Sera, Starbucks avrebbe già individuato la location ideale per il suo secondo negozio in città: in corso Garibaldi, all’angolo con piazza XXV Aprile, nei locali oggi occupati dalla catena DMail, rilevata nel 2016 da Percassi. Certamente non un caso, dal momento che il gruppo detiene l’esclusiva italiana per la distribuzione.

Dopo questa seconda apertura, prevista per ottobre, il caffè Usa dovrebbe poi volare anche nell’area imbarchi dell’aeroporto di Malpensa (sempre al posto di un negozio DMail) e poi, probabilmente, in piazza San Fedele, accanto alla chiesa, negli spazi dell’ex Credito Artigiano, aprendo così la sfida a Lavazza, Illy e Nespresso, tutti nelle vicinanze.

Insomma, Starbucks sembra ormai aver dato il via ad un piano d’attacco agguerritissimo per l’Italia. Proprio qui, dove 35 anni fa tutto è iniziato, si corona dunque il sogno dell’ormai ex presidente Howard Schultz, che proprio pochi mesi fa ha deciso di abbandonare l’universo del caffè per viaggiare verso i lidi della politica americana.


Potrebbe interessarti anche