News

Stefano Pilati ci riprova a Pitti Uomo come Special Guest

Martina D'Amelio
7 Novembre 2019

Lo stilista Stefano Pilati

Dopo le confuse vicende dello scorso anno, Stefano Pilati è pronto a tornare a Pitti Uomo nei panni del protagonista. Lo stilista sarà Special Guest dell’edizione 97 del salone fiorentino con il suo progetto Random Identities.

Solo un anno fa l’annuncio della mostraEvoluzione-Involuzione-Rivoluzione / Tre decadi di moda maschile” che lo avrebbe coinvolto come curatore nel corso della 96esima edizione del Salone, poi cancellata senza fornire spiegazioni. Ora l’ex direttore creativo di Ermenegildo Zegna e Saint Laurent è pronto a rivelare un nuovo capitolo del suo marchio indipendente, la cui collezione è stata presentata per la prima volta nel 2017. Una linea ready-to-wear menswear oriented concepita per l’era digitale, fatta di monocromi e tagli netti, con una vestibilità daily. Pilati e il suo brand saranno al centro di un evento speciale giovedì 9 gennaio, in una location ancora top secret.

Un look della collezione Heart Warmers by Random Identities

Presentare in anteprima a Pitti Uomo il nuovo progetto di Stefano Pilati, Random Identities, è un grande piacere e il naturale, atteso, esito di un rapporto di stima e di amicizia. Aldilà del contributo originale che egli offre da tempo al confronto pubblico sui concetti di genere e identità, Random Identities nasce – almeno così ci appare – da una spinta interiore di Pilati a esprimere sé stesso attraverso la moda, un’ossessione al vestirsi che è il risultato di decenni di integrità, lavoro e continuo apprendimento. Oggi questa sua urgenza creativa si manifesta con ancora maggior libertà di espressione e sente l’esigenza di confrontarsi direttamente con chi indossa i suoi vestiti, anche attraverso i social media. Non c’è voluto molto altro per convincerci a iniziare subito a lavorare insieme”, ha commentato Lapo Cianchi, direttore comunicazione ed eventi di Pitti Immagine.

L’appuntamento con Pitti Uomo segna la sesta release di Random Identities, dopo i drop su Ssense e Dover Street Market a luglio e alcune co-lab ad hoc siglate con Birkenstock e Li-Ning. E lo stilista italiano si aggiunge così al Guest Designer Jil Sander e Telfar, entrambi ospiti della manifestazione. Fino a prova contraria…

 

 

 



Potrebbe interessarti anche