News

Stuart Weitzman è senza direttore creativo

Martina D'Amelio
23 maggio 2018

Giovanni Morelli e la musa di Stuart Weitzman, Gigi Hadid

Giovanni Morelli, direttore creativo di Stuart Weitzman, è stato congedato dal suo ruolo con effetto immediato dopo solo un anno alla guida del brand di calzature nell’orbita di Tapestry.

Il motivo?Ammiriamo molto il suo talento, ma Tapestry intende creare intorno a sé un ambiente in cui ogni individuo si sente rispettato e a volte il suo comportamento si è dimostrato al di sotto di questi standard”, ha dichiarato il gruppo americano

Dimissioni lampo per il designer italiano, che era stato chiamato dall’azienda per rilanciare il marchio a maggio 2017: nel suo cv, collaborazioni con Maison prestigiose come Loewe, Chloé, Marc Jacobs e Burberry, sempre nel settore accessori. Tutto ciò che resta è la sua prima e unica collezione per Stuart Weitzman, presentata a New York lo scorso febbraio. E ora è tempo di trovare un nuovo direttore creativo.

Tapestry ha già iniziato la ricerca di una figura che vada a sostituire Morelli: il fine, scrivere finalmente un nuovo capitolo della storia di Stuart Weitzman. Nell’attesa, le collezioni sono affidate all’ufficio stile, mentre rimane saldo al suo posto il ceo Eraldo Poletto, arrivato in azienda lo scorso 30 aprile da Salvatore Ferragamo.

Quali nuovi sentieri percorrerà il marchio dei celebri stivali amati dalle star? Staremo a vedere.

 

 


Potrebbe interessarti anche