Ricerca per tag

postcard

Postcards

Montenegro, universo verde

Basta guardare dall’oblò dell’aereo in atterraggio per capire che non deve essere stato difficile trovare un nome per il Montenegro. I rilievi si susseguono stretti stretti senza altra soluzione di continuità che quelle macchie di verde più chiaro e…

Postcards

Persepoli, la luce più bella

L’ora che precede il tramonto. Decisamente. E’ questa l’ora in cui l’Iran mi sembra ancora più bello. E’ l’ora in cui Persepoli, lo spettacolare tributo di pietra alla primavera e al nuovo anno, si addolcisce con i raggi del sole più obliqui…

Postcards

Viaggio a Dublino

Sean O’Casey e Samuel Beckett, bellissimo, sembrano unire due mondi. Invece uniscono due sponde: da una parte quella dell’antica Custom House e dell’Abbey Theatre, conosciuto come il teatro degli scrittori; dall’altra, oltre le campate di acciaio, il Grand Canal…

Postcards

Treni da sogno

Meno di due giorni di treno, 10.500 km e centinaia di mondi attraversati. Salire quaggiù, dove la punta estrema dell’Europa tocca un oceano e scendere laggiù, dove l’Asia finisce in quel calderone cosmico che è Pechino. Un sogno non…

Postcards

Alla scoperta dell’isola d’Elba

Scarpe comode, scorta d’acqua, mappa dei sentieri: l’esplorazione delle isole partorite dal ventre della Terra comincia così. Da Cavo, il paese più settentrionale dell’Elba, alla baia di Sant’Andrea, ai piedi del monte Capanne ricoperto da castagni, c’è una tavolozza…

Postcards

Oasi Zegna

Primavera dell’anno 1307. L’eretico Dolcino, inseguito dalle truppe vescovili insieme alla sua compagna Margherita e a un drappello di seguaci, termina la fuga iniziata un anno prima sulle Alpi biellesi. Le sue controverse predicazioni che inneggiavano alla “Chiesa povera”…

Postcards

Il volo dell’angelo

L’ho fatto. Mi sono fatta vestire, imbragare, mettere un casco, appendere a un cavo d’acciaio e spingere verso il vuoto. All’inizio ho chiuso gli occhi, confesso. Poi mi sono detta che per niente al mondo avrei dovuto perdermi quello…